Widenoise, arriva lo strumento per misurare il rumore con iPhone o iPod

di Redazione 72 views0

Arriva WideNoise, uno strumento che rileva il livello di rumore che circonda l’ utente e visualizza il livello di decibel su una mappa online. Si installa su iPhone ed iPod Touch. L’ utilità? Misurare l’ inquinamento acustico in qualunque ambiente.
Widenoise è da poco disponibile alla vendita. Si tratta di un’ applicazione per iPhone e iPod Touch che permette all’ utente di rilevare il livello di rumore che lo circonda, eventualmente controllandolo su una mappa online che fornisce riferimenti rispetto ai livelli di rumore nell’ area circostante. Uno strumento utile e carino, che trova il suo punto di forza nello spime. Si tratta di un oggetto che, indipenedentemente dalla sua posizione, è in grado di raccogliere dati dal mondo fisico che lo circonda, immagazzinarli e comunicarli a terzi.

IL CELLULARE COME UN ROVER
Il cellulare diventa così come uno dei rover per il rilevamento geofisico su Marte, in scala ridotta: ha la capacità di connettersi in remoto, collezionare dati e trasmetterli ed, in più, è geo-localizzabile dal Gps. Insomma, un ottimo strumento per captare e monitorare il rumore.
E, poiché il compito di rilevare i dati raccolti diventa compito dell’ utente (naturalmente grazie al senso civico e alla consapevolezza che anche il rumore contribuisce all’ inquinamento ambientale), assume ancora più significato il progetto OpenSpime, su cui poggia Widenoise, per promuovere un protocollo open in grado di gestire gli spime del futuro.

UNA TECNOLOGIA DI AGGREGAZIONE SOCIALE
Widenoise è oggi il simbolo reale di una tecnologia attuale che può divenire fortemente sociale. Mettendo insieme hardware, software e persone si può così creare valore e contenuti per chi vi si aggrega, partecipando attivamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>