Scioglimento dei ghiacci: quale potrebbe essere l’impatto economico

di Elide 91 views0

Fino ad oggi si è sempre parlato dello scioglimento dei ghiacciai e dell’impatto che potrebbe avere sull’ambiente, ma non era mai stato calcolato il potenziale impatto economico, lo hanno calcolato degli studiosi per la rivista Nature e i risultati, tanto per cambiare, sono preoccupanti.

Quale impatto potrebbe avere lo scioglimento dei ghiacciai sull’economia mondiale? Quello che sembra essere un fenomeno ancora abbastanza lontano da essere relativamente innocuo per noi, potrebbe rivelarsi disastroso sotto diversi aspetti, tra cui quello economico. A lanciare l’allarme sono stati Gail Whiteman, dell’Erasmus University nei Paesi Bassi e di Chris Hope e Peter Wadhams, dell’università britannica di Cambridge sulla rivista Nature.

I gas che si trovano intrappolati all’interno dei ghiacci, in particolare il metano che si trova all’interno del permafrost (cioè quello strato di terreno perennemente ghiacciato), verranno rilasciati come conseguenza dello scioglimento, quindi il costo ammonterebbe a 60.000 miliardi dollari, quasi l’equivalente del Prodotto interno lordo globale del 2012, che ammonta a 70.000 miliardi di dollari.

Gli studiosi lanciano l’allarme ai leader mondiali: hanno calcolato quali potrebbero essere le conseguenze delle emissioni dei gas ora intrappolati nei ghiacci, nei dieci anni successivi al loro scioglimento. Solo tenendo in considerazione il metano presente nel permafrost, si potrebbe arrivare ad un’emissione di 50 miliardi di tonnellate di metano e quindi si avrebbe un ulteriore aumento delle temperature, di circa 2 gradi in un lasso di tempo che va dai 15 ai 35 anni.

Parte delle conseguenze dell’aumento delle temperature le conosciamo già e le stiamo vivendo sulla nostra pelle, ma un ulteriore aumento comporterebbe maggiore siccità e più inondazioni, con conseguenze gravissime per quei Paesi che già si ritrovano in difficoltà, soprattutto Africa, Asia e Sud America. Questi tre sarebbero i Paesi che faranno le spese maggiori.

Chiaramente si tratta di una stima ipotetica e non concreta, ma vedendo tutto quello che succede in questi anni, sembra essere anche estremamente realistica.

Photo Credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>