Bicincittà: gli italiani devono usare di più le biciclette

di AnnaMaria Commenta

Si svolge oggi la 31esima edizione di Bicincittà Uisp (Unione italiana sport popolari), l’iniziativa che punta a promuovere la sostenibilità ambientale e le strade sicure ma che intende anche coinvolgere tutta l’Italia a sfruttare di più le due ruote.

Domenica 14 maggio, in occasione della Giornata nazionale della bicicletta, più di 30.000 persone di tutte le età saliranno in sella alla bicicletta in 79 città italiane. Tra maggio e giugno Bicincittà coinvolgerà altri 34 Comuni e 124 città saranno sede della manifestazione per chiedere aria più pulita e città più vivibili.

> PIU’ BICICLETTE CHE AUTO, A COPENHAGEN FUNZIONA COSI’

Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp, sottolinea che sono ancora troppi i morti nelle nostre citta sulle strade italiane, che spesso si trasformano in una pericolosa trappola per chi usa la bicicletta. Ecco perchè Manco si rivolge direttamente alle istituzioni, che sono le uniche che possono salvaguardare le persone che scelgono la mobilità sostenibile e muoversi in bicicletta. L’appello è quello di creare più piste ciclabili in città e rendere più sicure le strade.

> ARRIVA LA PRIMA AUTOSTRADA PER BICICLETTE

Bicincittà sarà una pedalata non competitiva e aperta a tutti, su percorsi urbani o nei parchi, e su distanze che variano tra i 5 e i 20 chilometri. Di solito i ciclisti amatoriali si incontrano in un luogo di ritrovo in centro città e poi tutti insieme si parte, a velocità controllata, attraversando siti simbolici importanti e di interesse e poi si ritorna al punto di partenza.

> INCENTIVI PER LE BICICLETTE, CI PENSA IL COMUNE DI FIDENZA CON IL BONUS ECOLOGICO

Bicincittà è anche un evento di sport per solidarietà, infatti in ogni Comune si sostiene un progetto o un’associazione umanitaria.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>