Uragano Sandy: 55 morti e danni da record, il Papa prega per le vittime

di Redazione 93 views3

Spread the love

L’uragano Sandy si è rivelato uno dei più disastrosi degli ultimi anni: adesso che si sta dirigendo verso il Canada, le vittime sono salite a 55, di cui 22 solo a New York, ancora al buio e completamente devastata. Distrutto anche il New Jersey, per il momento la stima dei danni ammonta tra i 10 e i 20 miliardi di dollari. Le immagini sembrano quelle di un film apocalittico, in questo momento la East Coast è completamente in ginocchio.

L’allarme rimane, il presidente Obama e Mitt Romney, candidato avversario per le prossime elezioni USA, stanno lottando fianco a fianco per fare il possibile per aiutare il popolo ed hanno annullato tutti gli altri impegni elettorali. Sospesa, quindi, anche la tradizionale festa di Halloween alla Casa Bianca, oltre alla sfilata, poiché Obama sarà impegnato nella supervisione delle operazioni di soccorso in mezzo a questa catastrofe.

Il blackout a New York c’è ancora e potrebbe continuare per altri giorni, la metropolitana rimane bloccata. Sono sedicimila i voli cancellati, ma l’aeroporto Kennedy International dovrebbe riaprire per scali limitati insieme al Newark Liberty in New Jersey, rimane chiuso l’aeroporto LaGuardia a NY e rimangono chiuse anche le scuole, sono circa 7 milioni le persone che sono tutt’ora al buio.

L’uragano Sandy è stato un fenomeno davvero da record, ne ha infranti ben nove, anche se non c’è nulla da gioire visti tutti i disastri e le vittime: il più grande uragano atlantico, tempesta più forte, evento più debilitante per la metro di New York, onda più grande a New York, maggior numero di blackout complessivi, la diffusione di immagini più rapida mai vista su Instagram (dieci al secondo), il più lungo arresto della borsa di New York, maggior numero di immagini fake diffuse sul web e l’uragano più forte mai visto a Cape Hatteras.

Su questa tragedia è intervenuto anche il Papa, durante l’udienza generale in piazza S. Pietro:

Consapevole della devastazione causata dall’uragano che ha recentemente colpito la Costa Est degli Stati Uniti d’America, offro le mie preghiere per le vittime ed esprimo la mia solidarietà verso tutti coloro sono impegnati nell’opera di ricostruzione.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>