T.V.B. Ti voglio bere a tutto gas: al via il progetto per l’acqua di rubinetto gasata

di Blogger 2

T.V.B.-Ti-voglio-bere-a-tutto-gas-al-via-il-progetto-per-lacqua-di-rubinetto-gasataPrendete T.V.B. Ti Voglio Bere, la campagna per la valorizzazione dell’acqua del rubinetto, e addizionatela di anidride carbonica. Risultato? “T.V.B. Ti Voglio Bere a tutto gas”, iniziativa in favore dell’acqua di rete gasata ‘fai da te’, frizzante di sostenibilità ambientale. Nessuna magia, la trovata passa attraverso la promozione di un gasatore domestico che permette di aggiungere anidride carbonica all’acqua di casa, regolando il livello di effervescenza: più bolle blu, meno rifiuti nell’ambiente e meno inquinamento in atmosfera. Con un bel risparmio anche economico per i bevitori.

L’acqua di rubinetto gasata
Il servizio proviene dalla lista nozze del matrimonio appena celebrato tra il Centro Studi Ambientali di Torino, associazione culturale impegnata nella diffusione di buone pratiche di sostenibilità ambientale, e l’azienda Biotech Trentino, che si occupa della distribuzione di soluzioni tecnologiche per la promozione dell’acqua a km 0. Obiettivo della convenzione: sposare progettualità e tecnologie per promuovere tra le famiglie – con la collaborazione di gestori e amministrazioni pubbliche -, l’uso dell’acqua del rubinetto anche per gli amanti delle bollicine, compratori volenti o nolenti (o dolenti) di bottiglie d’oro blu. Un business a otto zeri nell’Italia dei consumi da record (195 litri a testa di acqua minerale ogni anno), che lascia sul campo circa 450 mila tonnellate di rifiuti in plastica all’anno. Per non parlare dell’inquinamento prodotto e del petrolio utilizzato durante l’intero ciclo di vita delle bottiglie (dalla culla al loro smaltimento).

Il gasatore domestico
Considerato il problema, trovata la soluzione: il gasatore domestico permette di bere acqua frizzante a portata di rubinetto. “In Italia l’80% delle persone consuma acqua imbottigliata a casa e circa un terzo dei bevitori preferisce bere acqua gasata – spiegano i promotori –. Le nostre due realtà, coinvolgendo soggetti sensibili a livello nazionale, stanno per lanciare la campagna T.V.B. Ti Voglio Bere a tutto gas, che promuoverà attraverso buoni sconto e offerte per le famiglie la buona pratica del bere frizzante ma sfuso grazie al gasatore domestico che trasforma l’acqua naturale in gasata”. La campagna è pronta al via: “La proporremo a gestori dell’acqua e dei rifiuti e a pubbliche amministrazioni, che gratuitamente potranno contribuire al duplice obiettivo di promuovere la risorsa idrica e di ridurre i rifiuti all’origine”, continuano i responsabili.

Le iniziative per il consumo di acqua di rubinetto
Nella dote dei novelli sposi, spiccano già iniziative analoghe di eco-sensibilizzazione: da T.V.B. Ti Voglio Bere del Centro Studi Ambientali, che conta adesioni di scuole, strutture turistico-ricettive, enti pubblici, famiglie in tutta Italia e due premi nazionali – Pianeta Acqua 2008 come miglior esperienza educativa e Scommessa Italia delle Acli nel 2007 -, alla campagna Acqua Trenta e lode della Biotech Trentino, realizzata con la Provincia di Trento e l’Azienda Trentino Servizi, che ha permesso in soli tre mesi la distribuzione di 7.000 gasatori. Iniziativa e successo sono stati poi replicati in altre città del nord-est, da Venezia a Vicenza a Bolzano. Per le altre destinazioni “T.V.B. Ti Voglio Bere a tutto gas” è pronto a partire.

Commenti (2)

  1. abbiamo usufruito dell’iniziativa TVB a tutto gas che fino al 10 dicembre offre uno sconto per comprare un gasatore. l’apparecchio è semplice e funzionale, e non stiamo più comprando l’acqua in plastica. siamo soddisfatti, ce ne fossero di più

  2. SONO SPIACENTE MA ATTENZIONE MOLTI I CONSUMATORI CHE SI SONO TROVATI UN APPARECCHIO CINESE CHE SCOPPIA TRA LE MANI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>