Parigi vs smog: soldi per chi va in bici a lavoro

di Maris Matteucci 351 views0

Il Ministro dell’Ecologia francese, Ségolène Royal, annuncia una importante iniziativa del Governo che combatte lo smog promettendo soldi a tutti i cittadini che decideranno di recarsi a lavoro in bicicletta. 25 centesimi per ogni chilometro percorso e un incentivo concreto, dunque, per invogliare i cittadini a dare un massiccio contributo contro l’inquinamento.

Un esempio che potrebbe essere seguito anche dall’Italia e che pare essere una valida iniziativa contro l’inquinamento e lo smog che affliggono le grandi metropoli. La Francia ha da sempre manifestato grande interesse per le tematiche ambientali, non a caso è stato uno dei primi paesi che ha concretizzato l’idea di Bike Sharing, ovvero la possibilità di condividere le bicilette per girare la città nel pieno rispetto dell’ambiente. E dunque ecco che la decisione presa in questi giorni dal Governo non casca dal cielo: l’incentivo è di quelli che fa gola per tutte le persone che decideranno di usare la bici per recarsi in ufficio. Più saranno i chilometri percorsi e più alta darà la remunerazione da parte del Governo. Tanti i vantaggi dell’uso della bicicletta: si fa movimento, si rispetta l’ambiente inquinando meno, si saltano inutili e fastidiose code, si aggira il problema legato al parcheggio che nelle città è un aspetto di certo da non sottovalutare.

ACQUISTI ALLA SPINA PER RIDURRE INQUINAMENTO E SPRECHI

Potrebbe funzionare anche in Italia una manovra del genere? Gli italiani generalmente sono sempre attratti dalla possibilità di guadagnare: forse, promettendo soldi in cambio dell’utilizzo della bici, qualche piccolo miglioramento si potrebbe ottenere…

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>