Maltrattamento animali: cane annegato con le zampe legate

di Elide 75 views0

Ogni anno, quando arriva l’estate, una delle paure più grandi riguarda il numero di cani abbandonati sotto il sole, lungo le autostrade, ma non è l’unico problema: ci sono tantissime persone che maltrattano i loro animali, come un uomo che ha ucciso il suo cane facendolo annegare con le zampe legate.

Si tratta di una storia orribile, l’ennesima, che purtroppo non ha avuto un lieto fine. Qualche giorno fa un cane era morto nel lago di Orsiglia, il labrador era annegato perché aveva le zampe anteriori legate per evitare che nuotasse e riuscisse a salvarsi. Non appena si è diffusa la notizia, la gente del posto ha iniziato a cercare il colpevole di un atto simile, che è risultato essere poi lo stesso padrone del cane, un uomo di 39 anni che ha ammesso tutto. La polizia lo ha rintracciato e lui ha dichiarato di aver compiuto il gesto in un momento di forte stress e adesso rischia da due mesi fino a sei anni di carcere.

Gli agenti di polizia sono riusciti a risalire all’uomo grazie al microchip del cane, rimasto intatto nonostante il cane fosse rimasto per un lungo tempo nel lago. Dopo essere risaliti al primo proprietario del cane, l’uomo è riuscito a dare abbastanza informazioni per rintracciare anche il proprietario successivo. Ci è voluto diverso tempo, perché il labrador aveva cambiato ben tre padroni, ma una volta arrivati al terzo, gli agenti si sono ritrovati una confessione ed ogni dubbio sul fatto che il cane potesse essere stato rubato o vittima di un brutto dispetto a causa di qualche screzio, è subito svanito.

La storia di questo labrador ricorda per certi versi quella del cocker spaniel Boh, salvato da un cassonetto dopo che il suo proprietario aveva tentato di ucciderlo, strappandogli il microchip. Per lui c’era stato un lieto fine, la donna che lo aveva salvato aveva deciso di adottarlo, anche se poco tempo dopo Boh è morto perché era vecchio e malato.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>