Sostenibilità: il Dow Jones mondiale ed europeo premia Enel

di La Redazione 196 views0

L’azienda ottiene il suo punteggio più alto di sempre per le sue azioni ambientali, sociali e di governance 

Inserita per il diciannovesimo anno consecutivo nel Dow Jones Sustainability World Index e per il terzo nel DSJI Europe, Enel ha ottenuto per la prima volta il punteggio complessivo di 90/100 nel S&P Corporate Sustainability Assessment. E, questo, in riconoscimento dell’operato dell’azienda a favore della decarbonizzazione, di un modello energetico a zero emissioni, dell’Open Innovation e della responsabilità dimostrata in termini di Business Management

La valutazione annuale effettuata da S&P ha coinvolto quasi 250 utility del mondo dell’energia, rispetto alle quali Enel ha raggiunto un punteggio quasi tre volte la media del settore.

Questo riconoscimento rappresenta un incentivo a continuare a migliorare le nostre performance ambientali, sociali e di governance, soprattutto in uno scenario difficile, competitivo e in continua evoluzione come quello attuale. Con l’integrazione dell’innovazione e della sostenibilità nelle pratiche di business del Gruppo Enel, stiamo guidando la transizione energetica verso un modello a zero emissioni, proteggendo l’ambiente e massimizzando il valore condiviso per tutti i nostri stakeholder” (Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale Gruppo Enel) 

Il DJSI è oggi uno dei principali indici globali che tracciano le performance di sostenibilità. E che, con questo punteggio, premia Enel per:

  • la promozione un modello energetico a zero emissioni;
  • le buone pratiche di gestione, comprese quelle del rischio e delle crisi;
  • la trasparenza sulle attività e sui risultati sociali e ambientali;
  • l’attenzione ai diritti umani;
  • il coinvolgimento degli stakeholder;
  • l’Innovation Management.

Inoltre, l’azienda ha riconfermato la sua posizione nelle revisioni di fine anno della FTSE4Good Index Series e degli indici Euronext Vigeo-Eiris a livello globale e dell’Eurozona – due indici riconosciuti a livello mondiale, che selezionano le società con le migliori performance nel campo della sostenibilità. E che hanno riconosciuto a Enel:

  • l’integrazione delle pratiche “Environmental, Social and Governance” (ESG) nella strategia aziendale lungo l’intera catena del valore;
  • le pratiche e la trasparenza negli ambiti biodiversità, salute e sicurezza, diritti umani, corporate governance, gestione del rischio e trasparenza fiscale;
  • le performance nello sviluppo della strategia ambientale, nella gestione del capitale umano e nella promozione di pratiche solide di governance.

Peraltro, Enel è presente in diverse altre classifiche della sostenibilità – come gli MSCI ESG Leaders Indices, la Climate “A” List del CDP, STOXX Global ESG Leaders, l’ISS “Prime” rating, il Bloomberg Gender Equality Index, l’indice Refinitiv TOP 100 Diversity and Inclusion, la classifica “Top 100 Gender Equality Global” di Equileap e gli indici ECPI.

Complessivamente, una storia di inclusione del Gruppo nei principali indici di sostenibilità a livello mondiale, sostenuta dalla promozione di modelli innovativi che trovino soluzioni al cambiamento climatico, della mobilità elettrica e dall’ampliamento della rete di infrastrutture per la sua diffusione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>