Sviluppo sostenibile, il 90% degli italiani vuole contribuire

di Maris Matteucci 144 views0

Il 90% degli italiani si dichiara consapevole dell’importanza di contribuire allo sviluppo sostenibile dei territori. E l’82% di loro indica nelle amministrazioni locali i soggetti chiamati a impegnarsi per raggiungere questo obiettivo. E’ stato presentato il Cresco Award Città Sostenibili, riconoscimento della Fondazione Sodalitas e Anci e i numeri dell’Osservatorio Nazionale Smart City fanno ben sperare per le sorti del Belpaese.


Tutti sono molto più consapevoli dell’importanza di adoperarsi per uno sviluppo sostenibile concreto, frutto di una serie di comportamenti votati al rispetto dell’ambiente circostante. Elisa Filippi, Project officer di Anci, presentando i dati dell’Osservatorio Nazionale Smart City, in occasione del Cresco Award Città Sostenibili, ha affermato:

I comuni italiani investono già oggi su questo fronte 3,7 miliardi di euro per realizzare 1.300 progetti che coinvolgono 15 milioni di cittadini. Una base, questa, da cui partire per fare ancora di più

SOSTENIBILITÀ, GLI ITALIANI DISPOSTI A VIVERE UNA VITA PIÙ GREEN

Ecco perché adesso più che mai l’Italia deve investire in un settore che, rispetto al resto dell’Europa, soprattutto quella del Nord, presenta evidenti lacune. Ma gli italiani sono disposti a impegnarsi per una vita più green nel rispetto dell’ambiente. E partendo proprio da questa rinnovata consapevolezza, che Cresco Award Città Sostenibili lancia un importante progetto dedicato a comuni e Unioni/Raggruppamenti tra Comuni con la possibilità di candidare progetti sviluppati in 3 categorie: sostenibilità ambientale, sostenibilità sociale e sostenibilità economica. Inoltre, 10 aziende aderenti a Fondazione Sodalitas hanno scelto di istituire altrettanti Premi Impresa, che saranno assegnati nell’ambito del Cresco Award. Per un futuro migliore.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>