Expo2015 Bolivia, la quinoa per combattere la fame nel mondo

di Maris Matteucci Commenta

A Expo2015 la Bolivia presenta un modello di sviluppo possibile grazie alla pianta tipica di questo Paese, la quinoa. E’ il ministro degli Esteri boliviano, David Chequohuanca, a rendersi protagonista di un discorso lungo e articolato pronunciato in occasione della Giornata Nazionale dedicata alla Bolivia.quinoa

 

 

Dagli indios abbiamo imparato un fondamento della nostra cultura, e cioè che la quinoa non solo dà da vivere, ma per viverla davvero bisogna condividerla. La Bolivia vuole proporre al mondo proprio questo modello: il suo buen vivir inteso come modo di stare al mondo, intendendo il concetto di benessere nel suo senso più autentico, quello cioè di stare bene

E lo stare bene, secondo il modello presentato dalla Bolivia a Expo2015, non può non passare dallo stare insieme e condividere. La quinoa, chiamata dagli inca chisaya mama, è la madre di tutti i cereali. Molte le sue proprietà benefiche che rendono questa pianta ricercata in tutto il mondo per mantenersi in salute in modo naturale. Il valore nutritivo di questo cereale è elevato ed ecco che la quinoa si presenta come l’alimento utile per sfamare anche le famiglie più povere e bisognose.

EXPO2015, IL PANE DEL MONDO: LA MOSTRA FOTOGRAFICA PER ELOGIARE QUESTO ALIMENTO

Allo stesso tempo il fatto che venga coltivata con metodi bio in piccole comunità a beneficio di migliaia di famiglie che grazie alla sua lavorazione vi si sostentano, la quinoa può essere vista anche come soluzione al problema della fame nel mondo. Un modello di sviluppo incentrato sulle proprietà benefiche di questa pianta sulla quale lintera Bolivia punta moltissimo.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>