Belgio, riaprono le centrali nucleari chiuse per micro crepe

di Redazione 229 views0

I Verdi al Parlamento Europeo si sono espressi duramente contro la recente decisione del Belgio di riaprire le due vecchie centrali nucleari di Doel3 e di Thiange, chiuse per micro crepe nelle camicie di contenimento dei reattori. Secondo i Verdi la scelta presenta notevoli fattori di rischio.

C’è polemica attorno alla decisione del Belgio di riaprire le due centrali nucleari di Doel3, vicino ad Anversa, e di Thiange, vicino Liegi, costruite nel lontano 1970. Le due centrali erano state chiuse lo scorso agosto per delle micro crepe scoperte nella struttura, e in particolare nelle camicie di contenimento dei reattori nucleari. I due impianti dopo una serie di controlli di sicurezza condotti dall’Autorità per la Sicurezza Nucleare del Belgio (FANC) sono stati riaperti ed è imminenti il loro ritorno alla produzione di energia. Un rapporto dettagliato dei Verdi al Parlamento Europeo boccia però la decisione: si tratta infatti di una politica che espone tutti a fattori di rischio elevati, relativi alla dispersione di radioattività nell’ambiente correlata alla possibile rottura del vano di contenimento del reattore.

I Verdi in particolare sottolineano come tra i test di sicurezza effettuati sulle centrali nucleari manchino quelli definiti dal Commissario per l’energia dell’Unione Europea Gunther Oettinger dopo il gravissimo incidente di Fukushima. I nuovi test non sono stati effettuati per ciò che concerne i reattori del Belgio di recente chiusi per lesioni nelle strutture e come chiedono i Verdi, tali test andrebbero effettuati. I controlli più accurati definiti dal Commissario per l’energia dovrebbero diventare lo standard. I Verdi chiedono non solo che i due reattori di Doel3 e di Thiengi vengano nuovamente esaminati ma che i nuovi controlli di sicurezza vengano effettuati in tutte le centrali nucleari dell’Unione Europea. Noi non possiamo che valutare positivamente le richieste dei Verdi: i nuovi, più accurati test di sicurezza sono stati elaborati. Adesso è ora di metterli in pratica.

Photo Credits | 1banaan su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>