L’aereo solare Impulse è arrivato in Marocco

di roberto bosio 34 views0

L’aereo solare svizzero Solar Impulse è atterrato nella notte tra giovedì e venerdì a Ouarzazate, nel sud del Marocco. Provenica da Rabat, e ha compiuto un volo di 17 ore e trenta minuti. Questo aereo che si muove solo grazie all’energia solare, era pilotato da uno svizzero André Borscheberg.

Sulla pista c’erano i responsabili dell’Agenzia marocchina dell’energia solare. Si tratta del secondo tentativo di compiere la sua rotta verso il sud del paese. Il Solar Impulse era stato costretto a ritornare indietro – era il 13 giugno – a metà strada, perché – le due città distano tra loro circa 550 chilometri – a causa dei forti venti.

Il Solar Impulse è decollato il 24 maggio da Payerne, in Svizzera, per atterrare il 5 giugno a Rabat, dopo aver effettuato uno scalo a Madrid. E si prevede di effettuare un giro del mondo con questo aereo nel 2014.

Molto fragile, questo uccello dell’aria in fibra di carbone – che ha il peso grossomodo di una piccola berlina – è mosso da quattro motori elettrici, di una potenza di dieci cavalli ciascuno. I motori sono alimentati da 12.000 cellule fotoelettriche che coprono le immense ali del velivolo.

Il viaggio è andato molto bene e c’è un ambiente di festa. Sono molto soddisfatto e felice

ha dichiarato il pilota del velicolo al suo arrivo, stanco ma sorridente. Ha anche ringraziato i responsabili marocchini che hanno partecipato all’organizzazione di questo volo.

L’aereo solare è stato accolto dagli applausi degli organizzatori del volto e dai canti dei gruppi folcloristici locali. L’Agenzia marocchina dell’energia solare dovrebbe in questi giorni annunciare anche il nome del consorzio internazionale che si è aggiudicato l’appalto per la costruzione della centrale solare di Ouarzazate. Dovrebbe avere una capacità iniziale di 160 MW, con l’obiettivo di portarla in un secondo tempo – si pensa entro il 2015 a 500 MW.

Il Marocco fino ad oggi importa quasi tutta la sua energia dall’estero, ma ha l’ambizione di sviluppare le sue possibilità in termini di produzione di energie rinnovabili…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>