Fiat, Toyota e Peugeot-Citroen le auto più ecologiche

di roberto bosio 47 views2

Nel corso dell’anno passato sono state vendute delle auto con una riduzione di emissioni di CO2 del 4% rispetto all’anno precedente – il valore medio ora si attesta su 140 grammi al km percorso.

Ai primi posti della classifica sono ancora una volta la Fiat, seguita da Toyota e PeugeotCitroen, con emissioni rispettivamente di 126, 130 e 131 grammi di CO2 per km.

A renderlo noto è il rapporto How clean are Europe’s cars. Lo ha pubblicato da poco il network europeo Transport & Environment: ne fanno parte anche associazioni ambientaliste molto conosciute come Amici della Terra e Legambiente.

Lo scenario presente tende a smentire le fosche previsioni fatte negli anni passati dall’industria dell’auto: la riduzione delle emissioni di CO2 non ha prodotto effetti devastanti sulla redditività dele case automobilistiche.

Produrre un auto nel 2009 costava il 13% in meno rispetto al 2002, con una riduzione annua media del 2,4%. Probabilmente le marche europee hanno usato toni da tregenda per cercare di ottenere nuovi sussidi dalla politica…
Il processo di riduzione delle emissioni mostra che le marche europee non avranno problemi a raggiungere l’obiettivo fissato dall’Unione Europea di 130 gCO2/km per il 2015.

L’UE quindi non dovrebbe cedere alle pressinoi delle case, ma procedere con la determinazione delle misure da prendere per arrivare a raggiungere gli obiettivi di 95 gCO2/km – da raggiungere entro il 2020 -, e il cammino da percorrere per arrivare a quell’impegnativo meno 80-95% di anidride carbonica entro l’anno 2050.

Fiat, Toyota e Peugeot-Citroen sono aziende leader, sia come efficienza, sia come vicinanza al raggiungimento dei target specifici – individuati in base al peso medio dei veicoli –
stabiliti dall’Unione Europea per il 2015.

Le riduzioni maggiori rispetto al 2009 sono stati fatti dalla Volvo – 9% -, che rimane tuttavia ben al di sopra della media Europea – 140,3 g di CO2 per Km – con i suoi 157 grammi, e classificandosi al penultimo posto. All’ultimo posto – c’era da scommetterci – c’è la Daimler con 161 g di CO2 per Km.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>