Meno inquinamento e più riscaldamento globale: nuovi scenari climatici

di Blogger 61 views0

Ridurre l’inquinamento atmosferico potrebbe causare un ulteriore aumento delle temperature terrestri e – di conseguenza – anche dei rischi sul clima ed il riscaldamento globale. Questo il risultato di una ricerca condotta da 48 istituti di ricerca in 24 paesi europei per il progetto Eucaari (European Integrated project on ‘Aerosol Cloud Climate and Air Quality Interactions’), tra i quali vi è anche il CNR italiano. La conclusione della ricerca è stata presentata recentemente ad Helsinki e pubblicata su Atmospheric Chemistry and Physics Discussions.

L’EFFETTO DELLE POLVERI SOTTILI

Le polveri sottili nell’atmosfera riflettono i raggi del sole e favoriscono la formazione di nuvole, causando un effetto di raffreddamento del clima terrestre. In questo modo agiscono da “scudo” dai raggi del sole e mitigano parzialmente il riscaldamento globale dovuto dai gas serra. Dunque, se la quantità di polveri sottili venissero abbattute drasticamente, la qualità dell’aria migliorerebbe, ma il risultato sarebbe che le temperature medie globali aumenterebbero di circa un grado entro il 2030.

CHE FARE?

Che fare dunque? Gli scienziati non hanno risposte certe, ma sono sicuri che ci sia bisogno di un monitoraggio costante a livello globale per tenere sotto controllo i cambiamenti nella composizione atmosferica. Infine, auspicano gli studiosi, i governo dovrebbero adottare politiche ecologiche per bilanciare gli effetti positivi e negativi della riduzione di emissioni di Co2 con studi concentrati sulla situazione locale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>