Ristoranti verdi: il Dammideltu di Genova si converte alla filosofia veg

di Blogger 27 views0

Da oggi, verdure, seitan e mille altre sfiziosità veg si alternano al classico menù ligure nel primo Ristorante Verde di Genova: il Dammideltu di Mattia Perdomi. La differenza tra il “vecchio” e il “nuovo” Dammideltu sta tutta qui: prima, apprezzato locale la cui cucina era concentrata solo sulle proposte tipiche della Genova; ora, versatile e aggiornato punto di riferimento enogastronomico aperto anche alla clientela che a tavola sceglie di fare a meno di carne, pesce e tutti gli altri ingredienti di origine animale.

RISTORANTI VEG
Così adesso, a seguito dell’adesione ai Ristoranti Verdi, Dimmideltu ha consolidato la sua fama di indirizzo più che affidabile all’ombra della Lanterna, dove tutte le pietanze – specialmente quelle vegan e vegetariane – sono una selezione delle migliori materie prime che si possono trovare sul territorio ligure: pesto e salsa di noci, sugo magro (funghi e pinoli), sugo melanzane e mozzarella, polpettone di verdure, torte di bietole o spinaci, verdure ripiene ecc. Le verdure, tra l’altro, vengono acquistate prevalentemente tramite un GAS (Gruppo di Acquisto Solidale) costituito presso il locale.

I RISTORANTI VERDI
Ed è proprio per andare incontro alle esigenze di vegetariani e vegani che nasce il progetto Ristoranti Verdi, un network che riunisce sotto un condiviso modus operandi bar, ristoranti, hotel dove ai clienti viene garantita la stessa creatività, lo stesso gusto e la stessa cura riservata agli altri piatti del menu che contengono carne o altri derivati animali.
La partecipazione al network dei Ristoranti Verdi ha molteplici effetti positivi, come: una qualificazione della proposta e quindi dell’immagine del locale; l’apertura ad un nuovo e interessante, anche dal punto di vista economico, target di clientela; una costante azione di promozione e pubblicità (un portale internet in due lingue, consulenza su ricette, vegetarismo e salute, promozione tramite newsletter, web marketing, e-mail marketing, e un ufficio stampa permanente sul progetto e sugli aderenti).

Fonte: Promiseland

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>