Da Lione ad Avignone, una catena umana per dire no al nucleare

 
roberto bosio
14 marzo 2012
Commenta

Dopo il disastro di Fukushima, anche i nostri cugini di Oltralpe sembrano accorgersi che l’energia nucleare non è poi così conveniente. E così oltre sessantamila persone si sono trovate tra Lione ed Avignone per manifestare con una catena umana la loro opposizione al nucleare in occasione del primo anniversario del terribile incidente giapponese – ovvero l’11 marzo scorso.

Diciamolo subito: l’obiettivo era impegnativo, visto che la catena umana doveva essere essere lunga oltre duecento chilometri – e infatti in qualche punto non c’erano abbastanza braccia per cui si è visto qualche buco.

La scelta di questo percorso non è stata casuale. La catena ha percorso la valle del Reno: con i suoi 14 reattori è la regione più nuclearizzata d’Europa. La manifestazione voleva anche lanciare un messaggio al governo ed ai candidati alle elezioni presidenziali: portare tra i temi del dibattito politico per queste elezioni anche quello dell’ecologia.

Impresa disperata in tempi di crisi, ma non per questo bisogna demordere…

Articoli Correlati
YARPP
Greenpeace entra in una centrale nucleare francese

Greenpeace entra in una centrale nucleare francese

Il nucleare sicuro non esiste. Ce lo ha purtroppo ricordato qualche mese fa il tragico incidente di Fukushima. E in questi giorni lo hanno confermato alcuni attivisti di Greenpeace che […]

Wikileaks: la Cina e il pericolo nucleare

Wikileaks: la Cina e il pericolo nucleare

In questi giorni si continua a parlare di nucleare, prima per i problemi di Fukushima, poi per l’esplosione nella centrale di Marcoule, in Francia. Adesso, invece, si parla della Cina […]

Cane salvato dalla Guardia Costiera giapponese ritrova la sua compagna umana

Cane salvato dalla Guardia Costiera giapponese ritrova la sua compagna umana

Il cane salvato venerdì scorso dalla Guardia Costiera al largo delle coste Giapponesi che galleggiava sul tetto di una casa distrutta dal terremoto, ha ritrovato la sua compagna umana che […]

Nucleare: entro il 2020 il primo Kwh di energia nucleare, parola di Scajola. E l’ ambiente?

Nucleare: entro il 2020 il primo Kwh di energia nucleare, parola di Scajola. E l’ ambiente?

“Alla fine di questa legislatura metteremo la prima pietra del nucleare per arrivare entro il 2018/2020 ad avere il primo chilowattora prodotto con energia nucleare nel nostro Paese“. Lo ha […]

Energethica 2009, il 5 marzo a Genova per dire no al nucleare e sì alle energie rinnovabili

Energethica 2009, il 5 marzo a Genova per dire no al nucleare e sì alle energie rinnovabili

Il 5 marzo a Genova aprirà i battenti Energethica, il salone dell’ energia sostenibile. Dall’ energia geotermica a quella idroelettrica, da quella eolica alla solare, sarà soprattutto un’ occasione per […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento