Enel X e Gruppo Magaldi insieme per la decarbonizzazione dei processi industriali

di La Redazione 1.554 views0

Energia termica dal Sole e dalla sabbia: oggi la presentazione del progetto

Una tecnologia tutta italiana, con 10 anni di ricerca alle spalle: è l’innovativo sistema Magaldi Green Thermal Energy Storage (MGTES), di brevetto Magaldi, realizzato presso lo stabilimento salernitano di Magaldi Power.

Il progetto presentato oggi, che prevede la costruzione di un impianto fotovoltaico da 5 MW e di un impianto MGTES da 125 tonnellate, con capacità di accumulo pari a 13 MWh termici giornalieri, nasce dalla collaborazione tra Enel X – la società del Gruppo Enel che opera nell’ambito della fornitura e dell’efficientamento energetico – e il Gruppo Magaldi, leader globale specializzato nello sviluppo di tecnologie per la generazione e lo stoccaggio di energia pulita. Infatti, l’iniziativa presentata oggi si inserisce nel quadro dell’accordo sottoscritto dalle due aziende, con l’obiettivo di identificare e realizzare i primi impianti in Italia per la decarbonizzazione dei processi industriali.

La tecnologia ideata e sviluppata dal Gruppo Magaldi si basa su un letto di sabbia fluidizzato (‘batterie di sabbia‘) che permette di immagazzinare l’energia green e di rilasciarla sotto forma di vapore ad alta temperatura (tra 120 e 400 gradi) senza che la sabbia fonda. La soluzione consentirà pertanto a Enel X di fornire energia termica alle future Comunità Energetiche rinnovabili e ai propri clienti industriali, riducendo il loro consumo di gas e stabilizzando il prezzo dell’energia termica.

L’innovazione e la sostenibilità sono leve strategiche della decarbonizzazione”, ha dichiarato Francesco Venturini, Responsabile di Enel X. “Oggi ne abbiamo una ulteriore conferma grazie al sistema MGTES, che fa compiere un passo in avanti al settore degli accumuli, potendo garantire grande efficienza anche per i processi industriali che richiedono temperature elevate; il tutto grazie a una tecnologia italiana, a sua volta sostenuta da una filiera italiana, i cui eccezionali risultati aprono la strada a promettenti opportunità di sviluppo anche all’estero”.

La partnership con Enel X rappresenta un passo importante, coerente al percorso della nostra azienda, da più di 90 anni costantemente orientata all’innovazione e allo sviluppo di soluzioni affidabili e sostenibili per le industrie”, ha commentato Mario Magaldi, Cavaliere del lavoro e Presidente Gruppo Magaldi. “L’Italia ha le risorse e le competenze per svolgere un ruolo di rilievo nella filiera delle batterie nello stoccaggio energetico, fattore abilitante nella produzione di energie rinnovabili in continuo, contribuendo così a rendere stabile e sicuro l’intero sistema”.

Il primo caso applicativo vedrà la fornitura di energia termica all’industria alimentare IGI, fornitore del Gruppo Ferrero: l’impianto entrerà in funzione nella seconda parte
del 2024, e si prevede che porterà a una riduzione dei consumi del 20% e a un risparmio fino a 1.000 tonnellate di CO2 all’anno, in questo modo sostituiti da energia rinnovabile disponibile tutto il giorno.

 

Enel X, leader mondiale nello sviluppo di soluzioni innovative a supporto della transizione energetica, gestisce servizi di demand response con 8,2 GW di capacità totale e ha installato 65 MW di storage behind-the-meter e oltre 2,8 milioni di punti luce in tutto il mondo. Inoltre, offre quotidianamente servizi energetici a circa 64 milioni di clienti. 

Il Gruppo Magaldi, fondato nel 1929, è oggi presente in 50 Paesi e conta 210 dipendenti dei quali il 50% ingegneri, un fatturato complessivo di 50 milioni di euro e 55 brevetti internazionali depositati. Nel 2021, ha visto la nascita di Magaldi Green Energy – divisione focalizzata sulle tecnologie per lo stoccaggio termico e la produzione di energia verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>