La storia di due coltivatori di pelle ecologica ricavata dai cactus

di pask 67 views0

Ottime notizie per gli animalisti, ma anche per gli ambientalisti. A quanto pare due coltivatori hanno sviluppato una tecnica per ricavare pelle dai cactus, piante note per la grossa resistenza e soprattutto per il bassissimo impatto ecologico, visto che consumano pochissimo dell’environment da cui sono circondati. Infatti per sopravvivere questa pianta ha bisogno di pochissima acqua, che conserva ed immagazzina per lunghi periodi.

Marte Cázarez e Adrián López Velarde sono questi i nomi che tutti dovremmo ricordare e soprattutto elogiare per l’iniziativa svolta. Un progetto del genere ha sicuramente qualcosa di rivoluzionario. Seppur la notizia non sia proprio recente, infatti, non vogliamo assolutamente esimerci dal ricordarla nuovamente, anche perché fino ad ora non ne avevamo parlato direttamente e soprattutto perché merita di essere menzionata ancora una volta. Quella che vedete di seguito è totalmente pelle Vegan, difficilmente si potrebbe pensare che fosse ricavata dalle piante eppure questi due geni ci sono riusciti, regalando ai sostenitori dell’ambiente e del rispetto verso gli animali qualcosa di incredibile.

Il processo di estrazione

Grazie alla loro robustezza infatti, dai cactus è stato possibile ricavare questo prodotto che ricordiamo essere totalmente ecologico. I vantaggi rispetto alla pelle sintetica sono molteplici, oltre all’impatto ambientale, questa pelle è traspirabile. Quanti di voi non hanno avuto problemi di sudorazione o calura eccessiva indossando qualche capo in pelle? Altra caratteristica importantissima è che questa pelle a fine uso è totalmente biodegradabile. Sappiamo benissimo quanto il mercato tessile danneggi l’ambiente con cumuli di materiale inutilizzato che spesso viene anche bruciato per sbarazzarsene.

Le foglie mature vengono tagliate dalle piante, macerate e lasciate ad asciugare al sole per 3 giorni. Dopodiché vengono mixate con pigmenti a zero impatto tossico e con possibilità di utilizzare qualsiasi colorazione. Un processo semplice e strabiliante, che potrebbe risolvere uno dei problemi più grandi del mondo: l’inquinamento tessile che si attesta al secondo posto per impatto sull’ambiente.

L’azienda Adriano Di Marti ha cominciato la distribuzione nel 2019 dopo aver riscosso notevole successo a Fierapelle, la convention più importante al mondo per articoli di pellame. Le loro pelli sono state già utilizzate nel mercato automobilistico, scarpe, abiti e borse e sta lavorando per rendersi disponibili anche ad aziende minori. Se volete potete guardare il video seguente per conoscere la loro storia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>