Come utilizzare l’acqua correttamente

di Maris Matteucci 42 views0

L’acqua è un bene prezioso che non deve essere sprecato: eppure, nonostante la crisi e l’obiettivo di risparmiare, in molte famiglie molto spesso si tende a fare un uso smodato di acqua con svantaggi per tutti: per l’ambiente, perché lo spreco di acqua lo danneggia, e per le spese che un non corretto utilizzo dell’acqua comporta. E allora quali sono le regole più semplici per utilizzare correttamente l’acqua?

Intanto occorre farne uso in modo oculato. La doccia è molto meglio della vasca da bagno che richiede un utilizzo di acqua molto più alto. Cercate di non sprecarne mai, nemmeno quando compiete quei gesti apparentemente più normali. Un esempio su tutti? L’azione di lavarsi i denti. Sono moltissime le persone che, quando si lavano i denti, continuano a tenere aperto il rubinetto che scroscia acqua all’infinito mentre voi siete impegnati a strofinare lo spazzolino: l’acqua in quel momento non vi serve, eppure quella che viene sprecata in un’azione di pochi minuti (come quella di lavarsi i denti, appunto), è tantissima.

COME RIUTILIZZARE L’ACQUA DELLA PASTA E IL CAFFÈ

O ancora, mentre vi lavate i capelli. Se siete intenti a farvi lo shampoo, l’acqua di certo non vi serve. Allora chiudete il rubinetto e ne sprecherete davvero molta di meno. La stessa attenzione su un corretto utilizzo dell’acqua dovete metterla anche mentre fate le faccende di casa: quando lavate i piatti, cercate di utilizzare una quantità di acqua giusta e non sprecatene a vuoto. Con piccolissime attenzioni rispetterete l’ambiente circostante e risparmierete un bel po’: provare per credere.

Foto | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>