Comieco, rapporto rivela incremento nella raccolta differenziata di carta e cartone

di Diletta Funaro Commenta

A Bari è stato presentato il XIX Rapporto Annuale Comieco sulla raccolta differenziata di carta e cartone.

Nonostante gli effetti negativi della crisi economica sui consumi e sulla produzione di tutti i rifiuti, emerge che la raccolta differenziata di cartone e carta torna a crescere con un incremento pari a circa l’1% nel 2013.

Rispetto al 2012 la raccolta differenziata di carta e cartone ha registrato segnali positivi raggiungendo la cifra di 3 milioni di tonnellate, con un procapite di circa 48,4 Kg. I dati raccolti da Comieco evidenziano un aumento di 30 mila tonnellate rispetto al 2012 suddivise tra:

  • Sud (+4,8%);
  • Centro (+4,6%).

La tabella di seguito evidenzia l’andamento della raccolta differenziata di carta e cartone divisa per regioni e per macro aree. Dalla tabella si evince, in linea generale, che il Centro ed il Sud registrano una crescita ed il Nord, invece, subisce un calo.

rapporto annuale raccolta differenziata carta e cartone comieco

Gli incrementi percentuali coinvolgono:

  • Basilicata (+15,8%);
  • Lazio (+13%);
  • Puglia (+7,9%).

Un calo generalizzato colpisce:

  • Emilia Romagna (-4,5%);
  • Piemonte (-4.3%);
  • Toscana (-3,0%);
  • Trentino Alto Adige (-1,6%).

Per quanto riguarda la Lombardia, essa è l’unica regione del Nord che è in controtendenza rispetto alle analisi, perché ha registrato un segno positivo (+0,6%)

Secondo il rapporto, carta e cartone incidono per il 39% nelle raccolte differenziate nelle città.

Ignazio Capuano, Presidente Comieco, commenta:

In 15 anni abbiamo gestito il recupero e l’avvio a riciclo di 24 milioni di tonnellate di carta e cartone riconoscendo ai Comuni italiani in convenzione corrispettivi economici per oltre un miliardo di euro, a cui si aggiungono ulteriori 100 milioni di euro derivanti dall’impegno diretto delle cartiere italiane, nello stesso periodo. Si tratta di un impegno importante soprattutto considerando che il 70% dei comuni in convenzione con il Consorzio è composto da realtà medio-piccole, per le quali la sicurezza di un corrispettivo economico può risultare particolarmente utile.

Nonostante la contrazione generale, l’Italia, grazie anche ai suoi comuni ricicloni, si conferma una eccellenza europea nel recupero di carta e cartone:

  • 10 tonnellate al minuto vengono avviate al macero;
  • Riciclo sale all’86% con una crescita pari all’1,6%;
  • 9 imballaggi su 10 sono stati recuperati e riciclati nel 2013.

Oltre al benessere dell’ambiente una buona pratica del riciclo ha risvolti positivi anche sull’economia. Il sistema del riciclo ha prodotto nel 2013 benefici economici pari a circa 464 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>