UE, bloccato il Fipronil, il nuovo pesticida killer delle api

di matteo carriero 63 views0

Ue, dalla Commissione Europea arriva il blocco per il nuovo pesticida killer delle api, il Fipronil. Anche l’Italia si è espressa contro il pesticida e la votazione si è conclusa con 23 voti su 28 favorevoli alla limitazione dell’utilizzo di tale pesticida: per due anni sarà bandito dall’Unione Europea.

Si tratta di una notizia di notevole importanza: oltre ai tre precedenti pesticidi messi al bando negli ultimi tempi, ora anche il Fipronil non potrà essere utilizzato per due anni. Naturalmente gli ambientalisti apprezzano il blocco, ma chiedono che lo stop diventi definitivo, e che si spinga su tecniche colturali sostenibili. E difatti, perché ritrovarsi fra due anni per votare di nuovo quando si è già stabilito praticamente all’unanimità che questi pesticidi non vanno assolutamente utilizzati? Cosa dovrebbe cambiare fra due anni?

Per Greenpeace ha commentato il blocco della Commissione Europea Federica Ferrario, responsabile della campagna Agricoltura Sostenibile.

La buona notizia è che stavolta l’Italia è fra i 23 Paesi che hanno votato a favore del bando temporaneo. Sarebbe stato anacronistico votare contro, come invece è successo con il precedente bando di pesticidi killer delle api, dato che in Italia le sementi di mais trattate con il fipronil sono già oggetto di un bando nazionale […]. Il prossimo passo è vietare anche gli altri pesticidi killer delle api e investire nella ricerca e nello sviluppo di pratiche agricole sostenibili non dipendenti dai pesticidi.

Ora, più nel concreto, la decisione della Commissione UE sancisce tre tipi di intervento, da un lato si limiteranno le colture dove può essere usato il Fipronil, non saranno più concesse autorizzazioni per scalogno, porri, cipolle e cavoli, dato che possono essere seminati in campo aperto, oltre che in serra, e non saranno più concesse autorizzazioni per il trattamento per mais e semi di girasole.

Photo credits | Emran Kassin su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>