Florida, la pericolosa invasione delle lumache giganti

di Elide 249 views0

Quanto può essere catastrofica la presenza di una lumaca in un habitat che non le appartiene? Molti non daranno peso alla cosa, ma una specie in particolare è costata fino ad un milione di dollari di danni all’agricoltura della Florida.

Si chiama Achatina fulica, o più semplicemente chiocciola africana gigante, arriva fino a 21 cm di grandezza ed inoltre per quanto riguarda la riproduzione, è una specie molto prolifica. Nel sud della Florida la presenza della chiocciola gigante si è rivelata particolarmente dannosa, al punto da disseminare panico nella popolazione.

Non si tratta di lumache qualunque, l’Achatina fulica si nutre di tutte le verdure ma arriva anche a mangiare carne e dai casi visti in Florida, addirittura stucco (contiene il calcio che serve per ricostruire il guscio), copertoni e plastica. Le lumache sono di origine africana, ma si trovano anche alle Barbados e alle Hawaii, dove sono arrivate nel periodo della Seconda Guerra Mondiale e proprio da lì un ragazzo di Miami le importò in Florida negli anni Sessanta. Di certo non immaginava di commettere un enorme danno, portando le lumache negli USA per tenerle in casa. La catastrofe è iniziata a seguito della decisione della nonna di riporre gli esemplari, tre, in giardino, che iniziarono a riprodursi in maniera molto veloce, provocando un’invasione che ha richiesto 10 anni per eliminare la piaga. Ma l’invasione si è ripetuta anche un paio di anni fa, con gravi ripercussioni sull’agricoltura, che per la Florida è una delle fonti economiche principali.

Una lumaca Achatina fulica può produrre fino a 1200 uova in un anno, la presenza di questi esemplari in un habitat diverso da quello a cui appartengono è dannosa anche per la salute dell’uomo, possono trasmettere forme di meningite tropicale attraverso la loro bava. In Florida, una volta disseminatosi il panico per la nuova invasione (ecco il video) , le autorità hanno invitato la popolazione a non toccare le lumache e a disinfettare le zone ricoperte dalla loro bava. Presto arriverà la stagione delle piogge, che porterà allo scoperto tantissimi esemplari e che allo stesso tempo avrà come conseguenza uno sterminio di enormi dimensioni.

Portare gli animali al di fuori del loro habitat naturale, come in questo caso, è più pericoloso di quanto sembri. Pensate un po’, l’Achatina fulica è inserita tra le 100 specie invasive più dannose al mondo, una lista delle 100 specie che hanno provocato i danni maggiori all’ambiente dopo essere state estirpate dal loro habitat naturale. Le lumache sono in ottima compagnia, nella lista c’è anche la capra, il rospo dei canneti, il cervo nobile, la formica argentina, il coniglio, l’ermellino, la cozza, la volpe rossa e la rana toro.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>