Parco Val Grande, allarme della Forestale per torrenti in piena e rischio valanghe

di matteo carriero 112 views0

Parco Val Grande, giunge nelle ultime ore l’allarme della Forestale per i torrenti in piena e il forte rischio valanghe: con il ponte tra il 25 aprile e il 1° maggio che molti utilizzeranno per vacanze naturalistiche, è d’obbligo per tutti i visitatori e gli escursionisti fare grande attenzione.

Il meraviglioso Parco Val Grande, con i suoi 14 mila e rotti ettari in zona Verbano Cusio Ossola, presenta al momento torrenti in piena e rischio valanghe: il Corpo Forestale italiano avverte i tanti amanti della natura che progettano un escursione nei prossimi giorni che è necessario fare molta attenzione. I responsabili della Forestale hanno difatti comunicato che

Tutti i valichi montani che portano in Val Grande sono coperti da neve e il rischio di distacchi è potenzialmente rilevante. Anche lungo la valle principale del rio Valgrande la situazione è piuttosto rischiosa a causa dell’ingente quantità di acqua lungo i torrenti. In alcune zone il sentiero passa in prossimità delle aste fluviali e in alcuni tratti dev’essere guadato, ma la grande quantità di acqua data dallo scioglimento della neve rende impossibile attraversare il torrente.

Tutti coloro che progettano di recarsi nel grande Parco Val Grande devono quindi fare valutare se spostare l’escursione, in particolare perché se le temperature saliranno, com’è plausibile, lo stato di allerta si estenderà ai prossimi giorni e quindi non potrebbe esaurirsi con il 25-26 aprile ma, potenzialmente, proseguire anche nei successivi giorni del ponte. Il Corpo Forestale ha ricordato, nello sconsigliare escursioni in questo momento, che la precauzione è sempre il metodo più importante per prevenire incidenti.  In situazioni difficili, infatti

i contatti radio e telefonici all’interno del parco sono molto difficoltosi e in caso di emergenza i soccorsi potrebbero tardare. In queste condizioni, sconsigliamo a tutti di entrare nell’area protetta se non per fondati gravi motivi.

Photo credits | sonia uliana su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>