I primi risultati della raccolta dell’umido a Milano

di Redazione 188 views0

Spread the love

L’Italia sta ancora facendo i conti con i vari tipi di organizzazione per quanto riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti. A Milano si registrano i primi risultati, assolutamente positivi, soprattutto per la raccolta dell’umido.

Una grande città come Milano deve mettersi al passo delle altre grandi città europee. I cittadini che sono stati coinvolti nella raccolta dell’umido porta a porta hanno dimostrato tutto il loro impegno e grazie ad esso hanno contribuito a diminuire le emissioni di CO2.

I dati parlano chiaro: per ogni tonnellata di rifiuti organici che vanno al compostaggio, si ottiene un risparmio di 94,9 kg di CO2. Secondo le stime, a Milano si dovrebbe arrivare a smaltire 130.000 tonnellate di scarti organici per ottenere un risparmio di 12.337 tonnellate di CO2 annue.

Dopotutto la raccolta differenziata non richiede grandi sforzi, in particolare per quanto riguarda la divisione dei rifiuti organici dagli altri tipi di rifiuti. A Milano la Novamont ha deciso di fornire gratuitamente ai cittadini i sacchetti bio per la raccolta dell’organico, per incrementare ulteriormente il livello di adesione e sensibilizzare la cittadinanza.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>