Come si usa la canapa in edilizia per creare malta e mattoni

di matteo carriero 456 views0

 Come si usa la canapa in edilizia? Sono sempre di più gli italiani che se lo chiedono, dato il costante incremento dell’uso della canapa per la bioedilizia e l’edilizia green. Vediamo allora come questa venga utilizzata per creare malta e mattoni.

La canapa viene utilizzata sempre più spesso nell’ambito dell’edilizia per la grande sostenibilità ambientale propria del materiale. Ma come si usa effettivamente la canapa in edilizia e perché è considerata ecosostenibile? Ricordiamo anzitutto che la canapa è una pianta che in quattro mesi può crescere fino a 4 metri d’altezza, continuando ad assorbire CO2 durante il ciclo vitale e risultando una coltivazione dall’ottimo indice di produzione. L’utilizzo che si fa della canapa previo trattamento riguarda, tra le altre cose, malta e mattoni per l’edilizia green. Prendiamo ad esempio la malta riempitiva realizzata dalla Tradical Hemcrete: si tratta di un malta realizzata con la canapa e la calce utilizzata con funzione legante e conservante: un biocomposto impermeabile, isolante e resistente anche al fuoco. Non solo, date le sue proprietà chimiche anche riciclabile al 100% e maggior ragione ecosostenibile (e ciò vale anche per i mattoni) per via dell’assorbimento di CO2 della canapa durante il suo ciclo vitale.

Ma la canapa si usa in edilizia anche per creare mattoni. Come? Prendiamo ad esempio, in questo caso, i noti mattoni Cannabric prodotti in spagna: vengono creati con spessore di 30 cm circa e utilizzati per le pareti esterne. Grazie all’alta percentuale di canapa utilizzata in fase di creazione hanno una funzione termoisolante poiché la fibra di canapa utilizzata è caratterizzata da bassa conducibilità termica. Anche in Italia si fanno progressi nell’utilizzo di materiali per l’edilizia a base di canapa: noto è il caso del Biomattone creato a partire dal legno di canapa, in grado di assorbire CO2 dall’atmosfera grazie alla sua composizione, realizzata utilizzando una base di calce come legante per la parte legnosa dello stelo delle piante di canapa. La bioedilizia avanza, e così la richiesta per materiali ecosostenibili: la canapa è uno di questi e ci auguriamo possa tenere sempre più persone al riparo, negli anni a venire.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>