Milano, importazione illegale di tartarughine via posta

di Elide 182 views0

Sono arrivate via posta dagli USA all’Italia lo scorso 22 agosto: un pacco postale pieno di tartarughine di acqua dolce, comunissime, di quelle che si trovano dentro molte case ma che sono arrivate in maniera assolutamente illegale.

Il pacco è stato intercettato a Pregnana Milanese, le tartarughe sono già state sequestrate e mandate a Vanzago, in un centro in cui gli esperti si prenderanno cura di loro. Andrea Longo, che si occupa proprio di quella riserva, ha dichiarato:

Possiamo fare ben poco fino a quando il giudice non prenderà una decisione. Le terremo in vita e le cureremo, ma le Trachemys non sono specie autoctone e non possono essere liberate perché ritenute pericolose per l’ecosistema naturale.

Proprio per l’impatto che potrebbero avere sull’ecosistema, l’importazione delle tartarughe della specie Trachemys scripta scripta è a numero chiuso. A ricevere il pacco era il titolare di un negozio, già denunciato per maltrattamento degli animali. Le tartarughine potrebbero andare incontro ad una brutta sorte: il giudice infatti potrebbe decidere di farle sopprimere tramite congelamento oppure darle in affidamento e si spera che opti proprio per la seconda possibilità.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>