Africa e Albania diventano discariche di rifiuti tossici

di Redazione 487 views4

Ancora una volta è l’Africa a subire le conseguenze delle pessime abitudini dell’Occidente. E non solo, questa volta l’Albania ha qualcosa in comune con l’Africa, visto che gran parte dei rifiuti tossici europei finiscono a Tirana. I numeri sono davvero inquietanti, i Paesi che ne fanno maggiormente le spese sono il Benin, il Ghana, la Liberia, la Nigeria e la Costa d’Avorio.

L’Africa è un Paese poverissimo ma ricco di risorse splendide: adesso non è solo la povertà a danneggiarlo e a renderlo sempre più arido, in tutti i sensi, ma anche questa trasformazione di molti Paesi del continente in discariche a cielo aperto, nelle quali campeggiano rifiuti di ogni genere, ma tutti assolutamente dannosi: rame, materiale elettrico, e quindi piombo e mercurio in grandi quantità. Tutti questi materiali spesso vengono bruciati, finendo così per contaminare ogni cosa, aria, acqua e suolo. Le conseguenze, poi, incidono sugli abitanti stessi di quei luoghi, già devastati dalla fame e dalle malattie.

L’85% di questi rifiuti deriva proprio dall’Europa, mentre solo il 4% dai Paesi Asiatici, pertanto siamo noi a mettere ulteriormente in ginocchio l’Africa: solo nel 2009 sono arrivate nel continente circa 220mila tonnellate di rifiuti elettrici ed elettronici, solo in minima parte questi rifiuti sono destinati al riciclaggio, il resto è tutto inquinamento e patologie assicurate, per le persone e per l’ambiente in primis.

Sono allarmanti anche i dati che provengono da Tirana, dopo la firma della Convenzione di Basilea, tra il 2003 e il 2010 sono arrivate quantità davvero inquietanti di rifiuti in Albania, tra tutti spicca il toxafene, il Paese è colmo di rifiuti tossici, senza considerare i pericolosissimi residui delle guerre che hanno devastato il territorio albanese in passato. In Africa sono già stati presi provvedimenti per cercare di fermare questo problema, già in stato avanzato, ma la situazione è davvero molto complessa e rientra in un contesto ancor più difficile, riuscire ad essere ottimisti diventa una vera e propria impresa.

Photo Credits | Thinkstock

Commenti (4)

  1. Sull’Albania avete scritto un sacco di menzogne..e avete confuso l’Albania con il Kosovo
    E per questo vi denunciamo ..non potete scrivere delle assurdità e con un titolo che fa paura.

    e voi sareste i pacifisti ? e voi sareste gente per bene ?

    Parlate di Israele che fareste meglio in quanto lo conoscete meglio e non offendete un paese come l’Albania che ha subito ingiustizie per anni e secoli.

    Il vostro titolo è un comportamento da fascisti mettendo l’Albania (perla del turismo) a confronto con l’Africa.

    Chiedete ai vostri parenti cos’era l’Albania per gli ebrei nel 1942 . era terra di protezione.
    non potete infangare un paese che vi ha salvato la vostra etnia.

    Chi riceve del bene non dovrebbe dimenticarlo!!

  2. @antonello:

    Antonello, ma con chi parli? Che c’entrano gli ebrei ed Israele in quanto detto sopra?

    In ogni caso l’articolo non è lesivo dell’Albania, quanto purtroppo delle pessime abitudini dell’occidente, che ha l’arroganza di trattare i vicini di casa come la propria pattumiera.

  3. Hanno scritto molte menzogne pure secondo me. comunque vi ricordo che recentemente è stata approvata la legge sui rifiuti dal parlamento albanese che ne proibisce l’importo d qualsiasi rifiuto.
    Chi ha fatto traffico di rifiuti presto verra incriminato.

  4. Hanno scritto molte menzogne pure secondo me. comunque vi ricordo che recentemente è stata approvata la legge sui rifiuti dal parlamento albanese che ne proibisce l’importo d qualsiasi rifiuto.
    Chi ha fatto traffico di rifiuti presto verra incriminato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>