Michele Manelli a Vinitaly senza corrente elettrica

di Redazione 85 views0

Nata nel 1977, Vinitaly è la prima fiera al mondo che si occupa di vino e quest’anno Michele Manelli di Salcheto ha deciso di presentarsi in maniera esemplare, con uno stand che non utilizzerà la corrente elettrica, ma il fotovoltaico. E’ tempo di prendere provvedimenti seri per diffondere un’educazione sullo sviluppo sostenibile e le energie rinnovabili, farlo nei luoghi di maggiore affluenza rende il processo ancora più rapido e semplice.

Michele Manelli definisce la sua azione “provocatoria“, da anni infatti si occupa di produrre il sangiovese nel modo più green possibile, affiancato anche dalla Fabbrica del sole di Arezzo. E’ stato proprio lui a dare vita alla prima cantina energicamente autonoma, che recupera l’energia dalle biomasse legnose e i gas di fermentazione dell’uva. Insomma, l’alternativa sostenibile esiste, è possibile e può diventare concreta se solo c’è la volontà di farlo, Manelli ne è un esempio e quest’anno al Vinitaly darà la prova a tutti coloro che prenderanno parte alla fiera. Lui stesso ha spiegato:

E’ un’operazione simbolica e provocatoria, certo, ma impone di riflettere sui grandi temi dell’ambientalismo d’impresa che a noi di Salcheto, si sa, stanno molto a cuore. Per alimentare lo stand al Vinitaly che ho scollegato dalla rete elettrica centrale, provvederò a recuperare l’energia che mi serve grazie al una piccola stazione fotovoltaica che ho installato nel terrazzo dell’albergo vista lago dove soggiorniamo. E poi i visitatori che vogliono assaggiare i vini troveranno un risciò sul quale dovranno salire e pedalare: collegati ad un generatore, ci aiuteranno a far quadrare il bilancio energetico. Abbiamo anche preparato un listino di prezzi al consumo: un minuto di pedalate per un calice di vino, aggiungetene mezzo per quelli al fresco!

Un’iniziativa originale e pulita dal punto di vista ambientale, la Salcheto di Montepulciano è un’azienda che è già stata notata e premiata da Legambiente: i vini oltre ad essere buoni e pregiati, sono anche puliti, non si può chiedere di meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>