Italia: risparmiare acqua potrebbe essere conveniente

di roberto bosio 73 views1

L’Italia è un paese ricco d’acqua, con una disponibilità annua d’acqua teorica di 155 miliardi di metri cubi d’acqua – 2.700 a testa.

L’acqua effettivamente utilizzabile per tutti gli usi antropici è in realtà molto inferiore, e si stima sia pari a 42 miliardi di metri cubi.

Questo valore equivale a poco più di 2.000 litri pro capite al giorno. Anche se abbiamo tutta l’acqua che ci serve per soddisfare i nostri bisogni, non si possono giustificare tutti gli sprechi che ogni giorno vengono compiuti nel nostro paese.

Si potrebbe arrivare a risparmiare l’equivalente di una somma superiore ai 17 miliardi di euro in trent’anni se facessimo attenzione ai nostri consumi d’acqua.

Il settore dove sarebbe possibile fare maggiore economie è l’agricoltura, visto che questo settore rappresenta la metà dei nostri consumi di acqua dolce – mentre spesso viene attribuita troppa importanza ai consumi domestici, che invece pesano meno anche degli usi industriali dell’acqua.

I passaggi per evitare degli sprechi idrici sono abbastanza semplici. Si potrebbe partire da un miglioramente della rete distributiva, oggi decisamente insufficiente perché genera sprechi e perdite che in Lo spreco idrico italiano si deve in gran parte ad una rete di distribuzione evidentemente inadeguata, con chilometri di tubazioni soggetti a perdite.

Si parla di una media nazionale di perdite per l’Italia pari al 40% dell’acqua prelevata – con punte che possono arrivare anche all’80%. La cosa più bizzarra è che la maggior parte degli sprechi avvengono quando l’acqua si avvicina ai contatori.

Quindi le soluzioni devono passare per forza attraverso un rimodernamento delle infrastrutture a cui bisogna aggiungere lo sviluppo di nuove techniche di irrigazione – ovviamente più efficienti -. In questo senso l’utilizzazione estensiva di sistemi di irrigazione goccia a goccia permetterebbe di realizzare significativi risparmi.

L’agricoltura e l’industria potrebbero avere un impatto significativo sui risparmi di risorse idriche riducendo i loro scarichi di sostanze inquinanti. Basta pensare a tutte le sostenza chimiche utilizzate in agricoltura per fertilizzare il terreno che hanno finito per inquinare le falde.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>