WIP Spa per un concreto sviluppo ecosostenibile

di Blogger2 86 views1

WIP Spa è un’azienda che realizza prodotti monouso con l’utilizzo di materiali biologici e compostabili per uno sviluppo ecosostenibile. Nessuna delle sostanze usate per realizzare i prodotti WIP Spa è testata su animali. Secondo WIP Spa, un progetto industriale può essere valido e risultare vincente non solo per l’approccio tecnologico innovativo che reca con sé ma anche per il rispetto nei riguardi della società e per la sostenibilità verso l’ambiente in quanto portatore di una nuova cultura d’impresa.
Il progetto industriale di WIP Spa è all’avanguardia sotto tutti i punti di vista in quanto fa costante riferimento ai valori; valori su cui è risultato possibile costruire e sviluppare in pochi anni un’importante relazione diretta con i consumatori organizzati ed una forte capacità di aggregazione che ha saputo dare vita ad una vera e propria rete di aziende accomunate dall’interesse a diventare parte attiva di un progetto economico sostenibile apportatore di crescita e sviluppo nel rispetto dell’ambiente.

Salvaguardare l’ambiente
WIP Spa lavora per il benessere e la salute delle persone adottando tecnologie e materiali efficienti, alternativi a quelli sintetici, che consentono di salvaguardare l’ambiente e che già oggi sono disponibili. WIP Spa ha scelto di impiegare materie prime innovative, ecologiche, naturali ed ipoallergeniche, ottenute da risorse rinnovabili facendo uso di tecnologie d’avanguardia pulite ed economiche in modo da proporre prodotti alternativi e sostenibili.

Solidarietà e rispetto della persona
L’attenzione rivolta ai valori umani, alla solidarietà e al rispetto della persona fanno sì che l’attività di WIP si differenzi anche sotto il profilo etico. In virtù di questa decisione, non deve stupire che WIP Spa abbia scelto anche di dotarsi di un codice di comportamento che tutti sono chiamati a rispettare e mettere in pratica, collaborando al miglioramento e alla crescita dell’azienda e contribuendo al raggiungimento degli obiettivi secondo le proprie capacità e i propri mezzi.

Un’alternativa ai prodotti convenzionali
Il mercato dei beni monouso ed in particolare in quello dei pannolini per bambini è detenuto per il 98% dalle grandi multinazionali, WIP Spa ha avuto sin dall’inizio l’obiettivo di rendere evidente che esiste un’alternativa ai prodotti convenzionali dimostrando che le plastiche di derivazione vegetale (PLA e Mater-Bi) rappresentano una soluzione valida e praticabile rispetto a quelle derivate dal petrolio il quale, oltre a costituire un problema per un numero crescente di bambini a causa di irritazioni e allergie, contribuiscono in maniera significativa all’impoverimento del Pianeta.

Forme di consumo più critico e responsabile
Proprio l’attenzione verso la salute e l’interesse per la questione ambientale e lo sviluppo sostenibile hanno favorito la diffusione di forme di consumo più critico e responsabile facendo sì che negli anni successivi i prodotti biologici WIP riscuotessero consenso presso i consumatori più informati e più sensibili a tali tematiche ed in particolare presso i Gruppi di Acquisto Solidale (G.A.S.) con i quali l’azienda ha stabilito, mantenendolo tuttora, un rapporto che le consente di mettere a punto i propri prodotti biologici grazie anche alle critiche e alle esigenze da loro espresse. È in questa maniera che oggi il pannolino per bambini prodotto da WIP è il pannolino monouso con il più alto indice di biodegradabilità al mondo, mediamente pari almeno all’80%. L’obiettivo prefissato è quello di arrivare ad oltre il 90% per ottenere la certificazione di compostabilità.

La certificazione “SWAN ECOLABEL”
Il consenso ottenuto a livello nazionale ma in special modo nei Paesi del Nord-Europa, ha fatto sì che i prodotti biologici WIP ottenessero la certificazione “SWAN ECOLABEL” promosso dalle aziende di certificazione Nordik Ecolabel. Lo standard SWAN è l’unico che prevede la certificazione di prodotti monouso come pannolini o assorbenti igienici ed è riconosciuto dalle più importanti catene di distribuzione del Nord Europa, dalle associazioni ambientaliste e dai circuiti dei negozi biologici.

La tutela dell’ambiente e del consumatore
Inaugurato Nel Gennaio 2010 è stato inaugurato il nuovo impianto produttivo di WIP Spa a Castel San Niccolò si inserisce perfettamente nella filosofia da sempre adottata dall’azienda che pone al centro della propria attività la tutela dell’ambiente e del consumatore attraverso la creazioni di prodotti ottenuti da risorse rinnovabili.

Un’attività industriale sostenibile
Proprio per questo, la scelta della località non è stata casuale ma legata a precise ragioni che puntano a dimostrare che è possibile condurre un’attività produttiva nel rispetto dell’ambiente, promuovere un’attività industriale sostenibile in grado di integrarsi con il territorio e la comunità, creare una cultura del riutilizzo e del consumo responsabile attraverso la formazione e l’informazione.
Con il supporto delle amministrazioni pubbliche locali ed in particolare con la collaborazione dell’Ente Parco ed il Comune di Castel San Niccolò, la linea produttiva di pannolini biodegradabili ed ipoallergenici è stata installata in un sito industriale fortemente inquinato dove venivano prodotti pannelli di poliuretano espanso.

La sicurezza dell’attività industriale
La struttura è stata recuperata dalla WIP Spa che ha proceduto alla sua completa bonifica e alla trasformazione in una fabbrica a basso impatto ambientale. Infatti, nello stabilimento sono presenti soluzioni tecnologiche innovative e all’avanguardia concepite per garantire non solo la salubrità del prodotto igienico ma la sicurezza dell’attività industriale. WIP Spa ha realizzato in collaborazione con la ditta italiana Canalair, presente nel capitale sociale di WIP, un impianto sperimentale per la depurazione e depolverizzazione delle aree di produzione attraverso un complesso sistema di recupero e riciclo di aria che ne prevede persino la microfiltrazione. L’impianto, che consente riduzioni di consumi elettrici, incrementa l’efficienza e la resa della linea di produzione di ben il 20-30%.

Energia da fonti rinnovabili
Anche per la fornitura di energia elettrica, WIP Spa ha puntato alla scelta di un operatore in grado di fornire energia da fonti rinnovabili e, contemporaneamente, sta studiando la possibilità d’installare impianti per la produzione di energia pulita, fotovoltaico ed eolico, in modo da coprire almeno il 15-20% del fabbisogno energetico. WIP Spa ha scelto di creare un vero e proprio centro studi all’interno della sede produttiva per offrire un canale diretto con la comunità ed illustrare le peculiarità del progetto WIP.

Ricerca e selezione delle materie prime
WIP Spa ha una grande attenzione per la qualità dei suoi prodotti e per la ricerca e la selezione delle materie prime. Il lavoro della selezione è molto impegnativo perché avviene non solo seguendo rigorosi criteri di qualità e sicurezza ma in base a valutazioni di carattere etico ed ambientale che, tra l’altro, offrono precise garanzie per quanto riguarda tracciabilità e trasparenza.
È proprio per questo motivo che WIP adotta materie prime provenienti da fonti rinnovabili come il Mater-Bi® e il PLA, biopolimeri ottenuti da amidi vegetali, per la realizzazione di pellicole film e imballaggi; cotone certificato biologico e fair-trade proveniente da coltivazioni biologiche in Paraguay e gestito all’interno di un progetto di commercio equo e solidale; cellulosa proveniente da foreste finlandesi coltivate con criteri di sostenibilità ambientale e lavorata senza l’utilizzo di cloro per i trattamenti di igienizzazione.
La grande attenzione rivolta alla selezione dei materiali unita all’attenzione in ogni fase del processo produttivo fa sì che i prodotti siano stati certificati dagli Istituti di Ricerca delle Università di Ferrara e di Parma come anallergici, non irritanti e quindi ottimamente tollerabili su qualsiasi tipo di pelle.

Per maggiori informazionei visitate il sito web di EcoWIPSpa.

Commenti (1)

  1. Il Mater-bi è testato su animali, propongo quanto scritto sul loro sito web:

    “…Prove fatte con animali di grossa taglia (suini, mucche, topi), con Mater-Bi® hanno confermato l’assenza di problematiche di questa natura.
    Dato che comunque il Mater-Bi® non si scioglie a contatto con la saliva, occorre prendere precauzioni per evitare che grosse porzioni di manufatti o film possano essere ingerite dagli animali domestici, in modo analogo a quanto fatto con le altre plastiche….”

    Scandaloso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>