E’ la Giornata mondiale dell’acqua: da Azzero Co2 i rischi della produzione della minerale

di Blogger 29 views0

Le bottiglie di acqua minerale prodotte in Italia emettono la stessa quantita’ di CO2 di una centrale a carbone di medie dimensioni ovvero oltre 5 milioni di tonnellate di gas serra”. E’ quanto afferma AzzeroCO2, società di Legambiente, Ambiente Italia e Kyoto Club, in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua, proclamata dalle Nazioni Unite ogni anno il 22 marzo a partire dalla Conferenza di Rio de Janeiro del 1992.

QUANTO INQUINA L’ACQUA MINERALE?
Il 98% delle famiglie beve acqua minerale con consumo pro capite di 200 litri l’anno – prosegue la nota di AzzeroC02 -. Produrre e distribuire acqua minerale in bottiglia ha costi ambientali ed economici rilevanti, spesso non giustificati dalla qualità”.
Una centrale a carbone di media grandezza produce in un anno di attività circa 5.000.000 tonnellate di CO2 – conclude Andrea Seminara, direttore del settore aziende di AzzeroCO2 -. Solo per la produzione delle 134 bottiglie da un litro e mezzo che formano la media del consumo pro capite italiano, vengono utilizzati 201 litri d’acqua ed emessi 25 kg di CO2 a persona. A questo bisogna aggiungere il trasporto e moltiplicare il dato per il numero di bottiglie prodotte annualmente in Italia. Si arriva all’impressionante cifra di 5.360.000 tonnellate di CO2. E’ evidente che sarebbe più economico ed efficiente compiere un gesto green e ruotare il rubinetto di casa quando si ha sete”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>