Energie rinnovabili, il Ministero dell’ Ambiente finanzia nuovi progetti di ricerca per le aree urbane

di Blogger 40 views0

Utilizzare energie rinnovabili in città per ridurre le emissioni inquinanti… un progetto ambizioso, promesso ai cittadini un po’ in tutta Italia. Ma si tratta anche di un processo di conversione dell’ utilizzo energetico sul quale serve investire e sul quale servono nuove idee e soluzioni per integrare le risorse disponibile con gli angusti spazi urbani, difficili da gestire e da modificare. Come fare?
Per risolvere il problema, il Ministero dell’ Ambiente ha emanato un bando per il finanziamento dei progetti di ricerca finalizzati ad interventi di efficienza energetica e all’ utilizzo delle fonti di energia rinnovabili in aree urbane. Il bando scade il 23 maggio 2009: ecco le informazioni utili per chi vuole partecipare.

DOVE TROVARE IL BANDO
Il bando per il finanziamento si può trovare sulla Gazzetta ufficiale n. 299 del 23 dicembre 2008. A pubblicarlo è stato il Ministero dell’ Ambiente e della tutela del territorio e del mare, che ha messo a disposizione fondi per 10 milioni di Euro.

CHI PUO’ PARTECIPARE
Possono presentare domanda di contributo le imprese associate, anche in forma temporanea. L’ associazione deve comprendere enti pubblici di ricerca la cui quota di partecipazione non sia superiore al 50%. In via facoltativa, la suddetta associazione potrà comprendere anche associazioni di categoria, agenzie energetiche locali, ESCO, agenzie, enti o istituti preposti alla comunicazione, informazione e formazione in materia ambientale ed enti pubblici.

Il Bando contiene comunque nel dettaglio tutte le modalità di partecipazione.
Esso finanzia la realizzazione di studi e progetti di ricerca finalizzati alla realizzazione di interventi nei seguenti settori:
– Incremento dell’ efficienza energetica negli usi finali e utilizzo delle fonti di energia rinnovabile, con particolare riguardo agli interventi mirati alla riduzione delle emissioni inquinanti in aree urbane;
– Produzione, stoccaggio e distribuzione di idrogeno da fonti di energia rinnovabili;
– Interventi sui sistemi di locomozione ed infrastrutture dedicate, per il miglioramento della qualità ambientale in aree urbane.

I PROGETTI
La durata del progetto di ricerca dovrà essere non inferiore ai 12 mesi e non superiore ai 24 mesi. Nei soli casi in cui la ricerca preveda la realizzazione di prototipi, la sperimentazione relativa alle prestazioni degli stessi e la validazione dei risultati, la durata massima del progetto potrà essere di 36 mesi.

Il costo complessivo ammissibile di ogni singolo progetto presentato dovrà essere non inferiore ai 300.000,00 Euro e non superiore a 3.000.000,00 Euro e le spese ammissibili che costituiscono il costo d’ investimento sono riferibili esclusivamente alle seguenti voci:
– Spese per ricercatori o esperti in materia per la definizione del progetto e per l’ analisi dello stato dell’arte;
– Fornitura di software, hardware e strumentazioni di misura, esclusivamente se strettamente necessari all’ottenimento dei risultati attesi;
– Competenze tecnico-scientifiche per l’effettivo sviluppo della ricerca e per la definizione e messa a punto degli interventi;
– Competenze per la valutazione dell’impatto potenziale, in termini energetici, ambientali e di incremento della qualità dell’ambiente urbano, degli interventi proposti;
– Realizzazione di casi studio o di prototipi, compresi i sistemi di monitoraggio per la valutazione delle prestazioni degli stessi;
– Campagne di diffusione dei risultati, compresa la pubblicazione di linee guida per la realizzazione degli interventi studiati in aree urbane.

TERMINI DI PRESENTAZIONE
Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, nei limiti delle risorse stanziate ammetterà ad istruttoria le domande che risultino spedite esclusivamente a partire dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale (23/12/2008) del comunicato relativo all’ emanazione del bando e non oltre cinque mesi dal primo giorno utile alla ricezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>