Eco shoppers: da febbraio ad aprile nei supermercati della provincia di Milano. Siglato un accordo con la GDO

di Redazione 78 views0

2.500.000 di nuovi shoppers biodegradabili approdano, da febbraio ad aprile, nei supermercati Sma, Pam, Esselunga, Unes e Coop della provincia di Milano. L’ iniziativa rappresenta il primo passo di una collaborazione tra la Provincia di Milano e la Grande Distribuzione, sancita attraverso la firma di un accordo sottoscritto da Bruna Brembilla, assessore all’ Ambiente della Provincia di Milano, e Massimo Viviani, direttore generale di Federdistribuzione. Un passo importantissimo sul fronte del commercio sostenibile.



L’ IMPATTO AMBIENTALE
Secondo lo studio sugli impatti ambientali condotto dal Green Management Institute la Gdo è responsabile per il 23% della distribuzione di 1,3 miliardi di sacchetti di plastica consumati ogni anno nella Provincia di Milano. Di questi, 143 milioni sono veicolati dalle cinque catene aderenti all’ iniziativa della Provincia. “Se questi sacchetti fossero tutti biodegradabili – avverte lo studio – produrrebbero una riduzione di CO2 pari a 3.000 tonnellate e un risparmio di 1.500 tonnellate di petrolio“. “L’ iniziativa della Provincia dà un primo contributo in questa direzione, originando una riduzione di CO2 pari a 49 tonnellate e un risparmio di 25 tonnellate di petrolio“.

I MATERIALI BIO
Un semplice sacchetto della spesa nasconde ricerca e innovazione: i sacchetti eco-sostenibili che andranno a contenere la spesa dei consumatori della Provincia di Milano sono infatti realizzati con un nuovo materiale, il Mater-Bi®, la bioplastica sviluppata da Novamont contenente risorse rinnovabili di origine agricola. Si tratta di un sacchetto biodegradabile e compostabile, in grado di garantire resistenza e tenuta simili alle plastiche tradizionali, ma diminuisce le emissioni di gas a effetto serra e il consumo di energia e di risorse non rinnovabili, completando un circolo virtuoso: le materie prime di origine agricola tornano alla terra attraverso processi di biodegradazione o compostaggio senza il rilascio di sostanze inquinanti. Aria più pulita e ridotto apporto di rifiuti sono dunque gli obiettivi dell’ intesa siglata dalla Provincia di Milano e la Federdistribuzione.

LA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE DELLA PROVINCIA DI MILANO

Il progetto nato dalla collaborazione tra Provincia, Federdistribuzione e le aziende della Grande Distribuzione – spiega l’assessore provinciale all’ Ambiente Bruna Brembilla rappresenta il primo passo di una strategia di più ampio respiro promossa dal Piano provinciale rifiuti appena approvato e ha l’ obiettivo di ridurre la quantità di rifiuti alla fonte attraverso una campagna di sensibilizzazione a 360 gradi sui comportamenti dei produttori, dei distributori e dei consumatori“.

Questi sacchetti, infatti, – continua Brembilla – sono realizzati con bioplastiche biodegradabili che eliminano una parte del carico di rifiuti sugli ecosistemi e possono essere efficacemente utilizzati per raccogliere l’ umido da inviare a compostaggio. Un’ azione positiva che rappresenta un pezzo importante di strategia di salvaguardia ambientale su cui si basa il nostro Piano rifiuti provinciale“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>