Moda sostenibile, a Copenaghen il progetto SAVEtheWATER

di Maris Matteucci 264 views0

Dal 10 al 12 Maggio a Copenaghen è andato in scena un confronto mondiale sulla moda sostenibile e sulla importanza di utilizzare materiali a basso impatto sull’ambiente per l’industria tessile. E a ritagliarsi ampio spazio è stato il progetto SAVEtheWATER promosso dalla unica azienda italiana presente, la Canepa, che utilizzando una sostanza di origine naturale, atossica, biocompatibile e biodegradabile, ottenuta dalla chitina contenuta nell’esoscheletro dei crostacei, consente di ridurre fino al 90% il consumo di acqua e nella stessa percentuale il consumo di energia, oltre la totale eliminazione degli inquinanti.

Maurizio Ribotti, Responsabile Marketing e Comunicazione di Canepa, ha palesato la sua soddisfazione in merito all’evento:

Siamo venuti a Copenhagen non per finalità commerciali, ma soprattutto per capire come e in quali direzioni prioritarie si sviluppa la consapevolezza dell’’industria della moda mondiale a riguardo delle proprie responsabilità ambientali. Per Canepa l’attenzione alla ecosostenibilità dei suoi processi industriali e dei suoi prodotti è parte costitutiva della sua visione strategica del fare impresa e non solo un’occasione di business. A Copenhagen abbiamo avuto la conferma che siamo a pieno titolo protagonisti mondo della moda

SOSTENIBILITÀ, GLI ITALIANI DISPOSTI A VIVERE UNA VITA PIÙ GREEN

L’appuntamento sulla moda sostenibile organizzata a Copenaghen si è articolato in tre eventi, a cui hanno partecipato tutti i maggiori decision makers dell’industria tessile e della moda, impegnati nel ridurre l’impatto della produzione e della lavorazione sull’ambiente. Un appuntamento importante che ha voluto sottolineare l’importanza di scelte consapevoli anche nel campo della moda che molto spesso di dimentica dell’ambiente circostante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>