Spiagge italiane sommerse dai rifiuti, l’allarme lanciato da Fare Verde

di Maris Matteucci 129 views0

Spiagge italiane sommerse di rifiuti e allarme lanciato da Fare Verde nel corso della XXIV edizione della manifestazione Il mare d’inverno, che si è svolta a Roma, patrocinata dal Ministero dell’Ambiente e da varie Regioni ed Enti Locali.

E l’attenzione è stata posta proprio sull’annosa questione legata ai rifiuti indebitamente lasciati sulle spiagge di tutta Italia e che rendono la situazione davvero drammatica. I numeri purtroppo parlano chiaro e raccontano una situazione di degrado che non accenna a diminuire con grande impatto ambientale e non di certo positivo. I volontari di Fare Verde, associazione ambientalista tra le più attive in Italia, hanno raccolto 10.000 bottiglie di plastica e 2500 contenitori in vetro. Tra i rifiuti butati sulle spiagge anche oggetti apparentemente impensabili: copertoni per autovettura, scarpe, siringhe, lattine in metallo, due pecore morte, lampadine, tubi in ferro e lastre di eternit che altro non fanno che aumentare in modo massiccio l’inquinamento ambientale.

Fare Verde dunque lancia l’allarme per cercare di sensibilizzare gli italiani verso un tema così delicato come il rispetto dell’ambiente. Francesco Greco, presidente nazionale di Fare Verde

Le spiagge italiane sono sommerse dai rifiuti, una montagna di plastica, vetro e oggetti vari che invade l’arenile e il mare, inquinando l’ambiente e danneggiando gravemente la fauna marina. Per contrastare questo fenomeno lanciamo un’iniziativa nazionale contro l’usa e getta e a favore del vuoto a rendere

La dimunizione dell’inquinamento ambientale, dunque, passa anche e soprattutto da un atteggiamento responsabile da parte dei cittadini italiani. Che, speriamo, coglieranno in modo positivo l’appello lanciato da Fare Verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>