Italia, è record di infrazioni a tema ambientale in Europa

di matteo carriero 26 views0


L’Italia detiene il discutibilissimo record di infrazioni a tema ambiente ed ecologia in Europa. Sono addirittura 31 le procedure aperte dall’UE contro il nuovo paese, tra cui quella per la discarica di Malagrotta e per l’intensità dell’inquinamento atmosferico.

L’Italia, l’ambiente e l’Europa. Puntualmente si torna a parlare di procedure UE aperte contro l’Italia, e del correlato rischio di salatissime multe. Facciamo quindi il punto della situazione, grazie anche ai nuovi dati della Commissione UE. L’Italia non teme confronti sulle infrazioni: quelle totali sono 135 (procedure aperte), mentre per la Spagna, seconda, se ne contano solo 99, e per Francia e Polonia solo 95.

Restringendo il campo alle procedure che riguardano le tematiche ecologiche e ambientali scopriamo che l’Italia, come accennato, mantiene il suo record con 33 procedure aperte sulle 135 totali. Oltre a Malagrotta e all’eccesso di inquinamento atmosferico, troviamo infrazioni relative alla gestione e alla prevenzione del rischio alluvioni, alla qualità delle acque di balneazione, alla gestione e al trattamento delle acque reflue in città.

Di tutto e di più, insomma. Tuttavia l’iter di queste procedure di infrazione è decisamente lungo in sede UE, e per giungere al giudizio definitivo si impiegano circa 4 anni e mezzo, ed è per questo che il nostro paese per il momento non sta pagando salate multe all’Europa per la cattiva gestione ambientale. Tuttavia, per due infrazioni siamo davvero al limite. Come ha spigato Mauro Albrizio di Legambiente, infatti

Siamo però a rischio multa per Malagrotta e per la qualità dell’aria, perché su questi due temi la Commissione non fa sconti. Quello dei rifiuti è un tema caldo, considerata la grande emergenza: la Ue ha infatti calcolato che la piena attuazione, a livello europeo, della normativa di settore consentirebbe di far risparmiare all’Unione 72 miliardi di euro l’anno, creando 400mila posti di lavoro entro il 2020.

Photo Credits | MPD01605 su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>