Concessione delle spiagge, probabili 30 anni di proroga, furioso il WWF

di Redazione 43 views0

Il Milleproroghe risalente al 2010 fissava al 31 dicembre 2015 la scadenza per la concessione della spiagge, ma ora un emendamento proposto da Pd e Pdl chiede lo spostamento della data per le concessioni demaniali marittime al 2045. Diventano quindi possibili, se non probabili, 30 anni di proroga. La proposta ha mandato sulle furie il WWF, da cui sono giunte dichiarazioni durissime.

Un “inciucio bipartisan”, così è stato definito dal WWF l’emendamento proposto da Pd e Pdl insieme che farebbe slittare di ben 30 anni, incredibile ma vero, la scadenza per la concessione delle spiagge. Le concessioni demaniali marittime potrebbero non scadere più il 31 dicembre del 2015, ma il WWF non ci sta e attacca duramente la proposta, secondo gli ambientalisti

in piena violazione degli obblighi comunitari fissati dalla cosiddetta Direttiva Bolkestein sulla concorrenza.

Non ci sarà da attendere molto per sapere se questa proroga diventerà realtà: entro la fine della settimana l’Aula del Senato dovrebbe approvare o rigettare l’emendamento. Purtroppo non vi sono grandi speranze di rinegoziazione dei termini. Come ha spiegato il WWF:

Poiché il provvedimento dovrà essere convertito entro il prossimo 17 dicembre, pena il suo decadimento, il passaggio alla Camera non permetterà ulteriori modifiche che poi comporterebbero un nuovo passaggio al Senato reso impossibile dai tempi.

D’altro canto, come era prevedibile, la proposta è stata accolta con grande favore dalla Fipe, l’organizzazione della Confcommercio che riunisce i gestori di stabilimenti balneari, che ha sottolineato come in questo modo stabilimenti e strutture ristorative avranno modo di organizzarsi in vista delle aste pubbliche. Tuttavia, la possibile proroga al 2045 darebbe non altri 5 anni e nemmeno altri 10 anni a tali enti per organizzarsi, ma ulteriori 33 anni a partire da oggi. La furia del WWF si spiega da sola, ci sembra di poter dire. Il destino di questo emendamento sulla concessione delle spiagge è legata alla decisione del Senato che arriverà in settimana.

Photo Credits | Helios su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>