I ghiacciai dell’Himalaya si sciolgono più lentamente

di Redazione 115 views0

Si fa meno preoccupante la situazione dei ghiacciai sull’Hilamaya. Sembrava, infatti, che si stessero sciogliendo con maggiore velocità rispetto a quanto non accada realmente, il ché fa tirare un sospiro di sollievo, anche se il problema non è da sottovalutare per questo.

I ricercatori avevano fatto previsioni totalmente diverse, stando agli ultimi studi, la velocità di scioglimento è dieci volte inferiore rispetto a quanto stabilito, Tad  Pfeffer dell’Università del Colorado ha spiegato:

La buona notizia è che i ghiacciai non stanno perdendo massa velocemente come pensavamo. La cattiva notizia è che stanno ancora perdendo molta acqua. C’è di fatto un problema serio per l’Himalaya. Gran parte delle perdite di ghiacci avvengono nelle pianure immediatamente a sud della catena montuosa, dove il pompaggio dai pozzi sta prosciugando le falde acquifere molto più velocemente di quanto le precipitazioni possano ricostituirle.

Gran parte dei ghiacciai che si trovano ad alta quota non possono perdere massa proprio perché sono troppo freddi, però le perdite a livello mondiale lasciano riflettere abbastanza: secondo le stime che vanno dal 2003 al 2010 sono 4.200 i metri cubici di acqua dolce persi dalle riserve mondiali, il livello del mare si è innalzato di circa 12 millimetri.

Sempre Pfeffer ha spiegato:

Per la catena Himalayana, stiamo registrando una perdita di soli quattro miliardi di tonnellate, o quattro chilometri cubi all’anno. Altri studi hanno riportato una perdita fino al 50 miliardi di tonnellate all’anno. C’è una grande differenza. Invece per le altre riserve di ghiaccio nel mondo, le nuove stime di perdita di massa di ghiaccio negli ultimi dieci anni sono più o meno in linea con le altre misurazioni basate su metodi diversi, hanno detto i ricercatori.

A questo punto, grazie a nuovi dati ed anche nuovi satelliti, gli scienziati potranno perfezionare i loro studi e rendere le previsioni ancora più realistiche. Per il momento, sembra che il livello del mare per gli anni a venire, fino alla fine del secolo, potrebbe innalzarsi di 50 centimetri, o addirittura di un metro.

Photo Credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>