Ferrero e le politiche green

di Blogger 149 views1

Ridurre i consumi, ottimizzare le risorse, produrre maggiore energia da fonti rinnovabili e ridurre la distanza di provenienza delle materie prime: sembrerebbe semplice buon senso, ma è la summa di una politica aziendale green, che in Italia in pochi adottano. Una delle grandi aziende che si adoperano in questo senso è la Ferrero, azienda che impiega 22mila persone in tutto il mondo e ha un fatturato di 6,6 miliardi di euro. E che ha fatto della sostenibilità un obiettivo ma anche una filosofia mirata alla convenienza, perché di fondo essere “responsabili” conviene.

GLI OBIETTIVI PER IL 2020

Le politiche energetiche di Ferrero si sono poste come obiettivo per il 2020 di avere una copertura energetica pari al 30% del totale da fonti rinnovabili, che porteranno ad una riduzione delle emissioni di Co2 pari al 40%. Sempre entro il 2020, il gruppo conta inoltre di diminuire il consumo d’acqua del 20% e di ottenere approvvigionamenti di cacao, olio di palma e caffé sostenibili al 100%.  A questo si aggiunge l’utilizzo di materiali derivanti da risorse rinnovabili per il 10% sul packaging e l’ampliamento del programma Kinder+Sport.

Insomma, Ferrero dimostra come anche una grande azienda possa contribuire (e di molto) a tutelare l’ambiente e a fare prodotti buoni.

 

 

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>