Vacanze ecosostenibili: arrivano le foglioline verdi per gli hotel

di Redazione 135 views0

Funzionano come le stelle per il comfort, ma misurano la qualità ambientale dell’hotel: sono le foglioline verdi di EcoWorldHotel, la prima catena italiana eco friendly che ha deciso di dotare le proprie strutture del simbolo (da una a cinque foglioline) per indicare il grado di sostenibilità dell’hotel. L’idea è nata tre anni ed è subito piaciuta a tutti quegli albergatori che sono attenti alle tematiche ambientali. E piano piano la certificazione si è diffusa, su richiesta di tutte quelle strutture che sono volute entrare a far parte del sistema di classificazione ambientale per dare ai propri clienti una garanzia in più: quella della tutela dell’ambiente.

I CRITERI DELLA CLASSIFICAZIONE

Per avere la prima fogliolina “bisogna adempiere obbligatoriamente a 15 criteri minimi che vanno dalla raccolta differenziata, l’installazione di lampadine con un’efficienza energetica di classe A, fino ad un responsabile ambientale all’interno della struttura“.

Ci sono poi “una serie di requisiti facoltativi, che attualmente sono oltre 100. Ogni requisito ha un punteggio a seconda dell’importanza ambientale e ogni 60 punti si ottiene la seconda eco foglia, e così via fino ad un massimo di cinque. Un lavoro importante vista anche la crescente importanza della qualità ambientale come requisito di scelta nella destinazione vacanziera”.

L’ASSISTENZA

Detto questo, EcoWorldHotel fornisce ai propri affiliati anche assistenza nella scelta delle tecnologie ecocompatibili, attraverso una rete di “ecopartner” che forniscono prodotti e servizi attenti all’ambiente. Con questa filosofia, ci sono anche gruppi d’acquisto per avere diritto a prezzi riservati, che consentono agli albergatori di risparmiare e di utilizzare prodotti ecosostenibili. Attualmente gli ecohotel di EcoWorldHotel sono 108, ma la filosofia eco si sta espandendo rapidamente, perché rispettare l’ambiente paga in termini di pubblicità e di ritorno in termini di gradimento da parte dei clienti, che sono disposti anche a spendere un pochino di più pur di dare il loro contributo alla tutela ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>