Referendum del 12 e 13 giugno: la Rai dovrà assicurare spazi adeguati ai temi referendari

di Blogger 25 views0

La bella addormentata si è svegliata: l’AGCOM, l’autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ha dato l’ultimatum alla Rai. Da oggi i tre canali pubblici dovranno assicurare spazi adeguati ai temi referendari in vista del voto del 12 e 13 giugno. Sino ad oggi, infatti, ha rilevato l’AGCOM, la programmazione Rai è risultata non idonea. In caso di inottemperanza sono in vista ulteriori sanzioni, che potrebbero essere formalizzate già nella riunione prevista domani.
E la Rai, dal canto suo, cerca di correre ai ripari con la riprogrammazione di messaggi autogestiti e tribune televisive. Ma le opposizioni sono già mobilitate, con comitati parlamentari ed associazioni per la libertà di stampa che hanno organizzato dei sit in davanti alla sede di Viale Mazzini.

Cosa dice l’ordinanza AGCOM
L’AGCOM ha stabilito che spazio sui temi referendari dovrà essere dedicato tramite la messa in onda dei messaggi autogestiti e delle tribune su tutte le tre reti generaliste ed inseriti a rotazione nella fascia mi maggior ascolto, oltre ad una rilevante presenza dei temi dei referendum nei telegiornali e nei programmi di approfondimento di maggiore ascolto di tutte e tre le reti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>