Sacchetti di plastica al bando dal 1 gennaio 2011: l’Italia rifiuta la proroga

di Blogger 78 views0

Il governo conferma che dal 1 gennaio 2011 i sacchetti di plastica per l’asporto delle merci saranno messi al bando per essere sostituiti da quelli biodegradabili. Lo ha detto il sottosegretario all’Ambiente Roberto Menia rispondendo ad una interpellanza presentata alla Camera dal Giulia Cosenza (Fli). Nel frattempo “é previsto l’avvio di un programma sperimentale volto a promuovere la progressiva riduzione – ha detto Menia – della commercializzazione dei sacchetti non biodegradabili“.
Il rappresentante del governo ha poi sottolineato che a disposizione dell’operazione “sacchetti inquinanti al bando” c’é la somma di un milione di euro, che verrà utilizzata anche per accompagnare “un radicale cambiamento dei comportamenti e del costume“.

Le iniziative per indurre i cambiamenti virtuosi
Grazie a queste risorse sono state avviate tre diverse azioni: per l’analisi del ciclo di vita dei sacchetti bio; per una campagna di informazione e di sensibilizzazione; per la distribuzione capillare dei sacchetti ecologici.
Il ministero dell’Ambiente – ha concluso Menia – sta promuovendo una massiccia e capillare campagna di informazione del’opinione pubblica per renderla edotta di questa importante novità normativa ottemperando così ai suoi compiti istituzionali“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>