Presentato oggi a Torino SkySpark, il primo aereo a idrogeno

di Blogger 70 views0

Sarà presentato ufficialmente oggi all’ Environment Park di Torino: è lo SkySpark, un velivolo completamente ecologico che funziona a idrogeno. Lo SkySpark riesce a percorrere una distanza di 500 km a circa 300 km/h. Ha un’ autonomia di due ore, garantita dalle celle a combustibile di cui e’ dotato.
L’ aereo è stato progettato dalla DigiSky allo scopo di realizzare un prototipo in grado di battere il record mondiale di velocità e di durata per un aereo elettrico destinato al trasporto di persone. La sfida verrà lanciata ai World Air Games di Torino nel giugno 2009, mentre il tentativo vero e proprio di volo è previsto nel secondo semestre del 2009.

Come funziona lo SkySpark
Lo SkySpark possiede delle batterie a polimeri di litio, collegate ad un motore elettrico sincrono a magneti permanenti. L’ integrazione del motore elettrico e’ stata seguita dal prof. Paolo Maggiore, del DIASP (Dipartimento di Ingegneria Aeronautica e Spaziale) del Politecnico di Torino.
Sicme Motori, partner tecnologico di SkySpark, è invece il fornitore del motore elettrico per la propulsione, realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria elettrica del Politecnico di Torino. Il suo nome in codice è Valentino, è un motore sincrono a magneti permanenti a rotore esterno, con raffreddamento a liquido. Pesa solo 25 kg e sviluppa ben 65 kW di potenza alla velocità di 2500 rpm. Valentino utilizza materiali particolarmente sofisticati ed è di tipo brushless.
Sicme Motori è tra le prime aziende, a livello mondiale, ad aver applicato la tecnologia Direct-Drive alle macchine elettriche e ai motori elettrici – ha dichiarato Alberto Sola, presidente della società -. Ciò ha permesso di eliminare il moltiplicatore di giri garantendo la massima resa energetica”. I motori gearless (senza ingranaggi) riducono a zero la necessità di manutenzione, hanno notevoli vantaggi ambientali, garantiscono il massimo rendimento e assoluta silenziosità fin dai più bassi regimi di funzionamento.

Sicme Motori investe per la Ricerca e lo Sviluppo il 3,5% dei ricavi e – anche grazie ai contributi della Regione Piemonte per l’innovazione dei prodotti e per la riconversione produttiva verso le energie rinnovabili – è fra le aziende leader nel settore delle macchine elettriche ad alto rendimento. E’ stata anche tra le prime aziende a investire nelle energie rinnovabili. “Ci occupiamo di eolico dal 2002, ben prima del boom mediatico – continua Sola – e siamo già attivi nella produzione di generatori sincroni a magneti permanenti direct-drive per impianti eolici. Siamo anche attivi nella produzione di motori per ascensori direct-drive ad alte prestazioni e stiamo sviluppando una nuova generazione di motori elettrici ad altissime prestazioni che troveranno applicazione in settori di attualità, come l’ automobilistico”.

Con le caratteristiche tecniche di cui è dotato, SkySpark dovrebbe essere anche commercialmente sostenibile. I voli di prova sono stati eseguiti dall’ ex astronauta Maurizio Cheli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>