Ricerca delfini “zifi” nel Tirreno Centrale

di Blogger2 71 views0

E’ stata presentata al Convegno dell’Associazione Europea sui Mammiferi Acquatici la ricerca dell’Accademia del Leviatano sugli Zifi nel Tirreno Centrale.
Lo zifio è un animale marino conosciuto anche come balena dal becco d’oca, a causa della forma della testa, simile al becco di un’oca. Infatti, gli avvistamenti di questo cetaceo furono interpretati, durante il Medioevo, come quelli di un mostro dal corpo di pesce e dalla testa di gufo. Questo animale marino venne descritto per la prima volta da Georges Cuvier nel 1823 a partire da un cranio ritrovato in Francia nel 1804.

Molto raro da avvistare
Lungo la tratta Civitavecchia – Golfo Aranci, tra le varie specie avvistate, infatti, è stata registrata anche la presenza dello zifio, un cetaceo molto raro da avvistare che trascorre lunghi periodi in immersione. I primi avvistamenti di Zifi nel Tirreno centrale risalgono al 1990.
Le ricercatrici ci spiegano che durante la campagna di monitoraggio 2007-2011 il numero di avvistamenti di questi animali marini è aumentato (indice di abbondanza 0,05 avvistamenti/h). Nel 76% dei casi questi cetacei sono stati visti da soli o in coppia, ma anche gruppi di 5 individui sono stati osservati nel 2009.

Tre importanti aree di presenza
Lo studio di lungo termine ha evidenziato come distribuzione degli avvistamenti risulti generalmente associata ad elevate profondità e lungo il transetto sono state identificate tre importanti aree di presenza ripetuta negli anni, in corrispondenza di ridges o forti pendenze del fondale.
La ricerca, all’interno del network ISPRA, viene realizzata imbarcandosi a Civitavecchia sui i traghetti della Corsica-Sardinia Ferries e con la collaborazione della Fondazione CARICIV.
Per maggiori informazioni visitate i siti web:
blog le ricerche del leviatano e accademia del leviatano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>