Energie alternative: in Germania il record di energie rinnovabili nel 2010

di Blogger 197 views0

Nel 2010 la Germania ha prodotto il 17% della sua elettricità da fonti rinnovabili, pari a circa 102 TWh. Eolico e fotovoltaico sono riusciti a fornire alla rete anche il 30% della potenza. Record per il solare con 7.400 Mw. Le rinnovabili coprono l’11% dei consumi finali toatli e impiegano 370.000 addetti. E’ quanto riporta QualEnerigia.it sulla base del report del Working Group on Renewable Energy Statistics (Agee-Stat).
La Germania ha quindi superato l’obiettivo di produzione per le rinnovabili al 2010 previsto al 12,5% del totale. Con i 102 TWh prodotti le rinnovabili nel 2010 hanno generato più elettricità di quella delle centrali termoelettriche a gas, quasi quanto gli impianti a carbone (hard coal, ad elevato potere calorifico) e una produzione sempre più prossima al contributo del nucleare che in Germania è stato di 133 TWh (22% sul totale).

Le energie pulite della Germania
Tra le fonti rinnovabili eolico e biomasse hanno prodotto il 70%, nonostante la scarsa ventosità che si è avuta nel corso dell’anno. Importante, tra le biomasse, il ruolo del biogas con quasi 13 TWh generati. In notevole crescita il fotovoltaico che nel 2010 ha raddoppiato con una potenza installata di 7.408 MW per quasi 250mila impianti, secondo il report di Bundesnetzagentur. Solo nel mese di dicembre la potenza installata di FV ha toccato 1.174 MW con quasi 24mila impianti.

Un’opportunità per uscire dalla crisi
Gli investimenti annuali in fonti rinnovabili in Germania hanno registrato una crescita: si stima infatti un giro d’affari di 26 miliardi di euro, circa un 25% in più rispetto al 2009. Anche l’occupazione nel settore è cresciuta (+8%) con 370mila addetti, più del doppio di quanti erano nel 2004 (160.500).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>