Il fumo dell’Ilva e’ un’illusione ottica

di GianniPug Commenta

Il video sull’Ilva diffuso dal Fondo Antidiossina di Fabio Matacchiera è una bufala. Quella “colonna di fumo”, denunciata e descritta più volte come “incredibile” dallo stesso Matacchiera nel suo video pubblicato su youtube e poi ripreso dall’Ansa, è in realtà vapore. Un’ipotesi che lo stesso Matacchiera si era prodigato, frettolosamente, ad escludere.
Un sito on line spiega che si tratta di un effetto ottico, dovuto all’orario serale del video. Le immagini risalgono infatti alla tarda serata del 10 dicembre scorso, un momento della giornata in cui la combinazione di umidità e luci dello stabilimento genera una sorta di illusione ottica, facendo credere che il vapore fuoriuscito abbia la consistenza del fumo e possa quindi essere tossico e inquinante.
Non è così. La notizia non è stata verificata da Matacchiera, ancor meno dai vari organi di informazione che l’hanno ripreso. Il risultato è che per più di una settimana sono circolate fake news sull’Ilva, mai smentite e diventate anzi virali sui social network.
Ma a cosa si riferisce, di preciso, il video del Fondo Antidiossina?
Quelle immagini si riferiscono infatti alle regolari fasi di spegnimento del carbon coke che avviene nel reparto cokeria dello stabilimento. Un’operazione che peraltro si ripete più volte al giorno.
Ciò che dall’esterno può presentarsi come “una colonna di fumo”, ed è ciò che Matacchiera sostiene nel video, in realtà si tratta invece di vapore, la cui emissione è monitorata con la frequenza prevista dal piano di monitoraggio e controllo dell’Aia.
Matacchiera, in buona o cattiva fede, ha fatto male ad escluderlo, avviando la perversa macchina della disinformazione. Anche perché allo stato dei fatti non sussiste alcun allarme inquinamento: i risultati delle attività mostrano costantemente valori al di sotto dei limiti autorizzati e i dati vengono regolarmente comunicati alle autorità competenti e agli enti di controllo.
Ciò che è accaduto nel video di Matacchiera è solo un’illusione ottica: quando questo evento emissivo si verifica in presenza di umidità e con le luci notturne dello stabilimento, l’effetto ottico è tale da farlo sembrare fumo, prestandosi a strumentalizzazioni di questo tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>