Porte aperte alla raffineria Eni di Venezia

di GianniPug Commenta

La bioraffineria Eni di Venezia, primo esempio al mondo di riconversione di una raffineria convenzionale in bioraffineria, ha aperto le porte al pubblico

La raffineria Eni di Venezia è il primo esempio al mondo di riconversione di una raffineria convenzionale in bioraffineria, in grado di trasformare materie prime di origine biologica in biocarburanti di alta qualità. In occasione di Open Factory 2016, la bioraffineria ha aperto le porte al pubblico il 27 Novembre. Un’occasione unica per conoscere una realtà così innovativa e importante per l’ambiente, che si spera verrà presto replicata.

Cuore pulsante del progetto è Ecofining™, sistema sviluppato nei laboratori Eni in collaborazione con Honeywell-UOP e poi applicato alla sezione catalitica di idrodesolforazione della Raffineria di Venezia. La Bioraffineria Eni a Venezia produce dal maggio 2014 il componente che ha permesso la commercializzazione, del nuovo Eni Diesel+, il carburante che ha il maggiore contenuto di componente biologica e rinnovabile (15%) e il cui utilizzo ha evidenziato una notevole riduzione delle emissioni inquinanti. Il successo del progetto di conversione dell’assetto produttivo è il frutto dell’impegno di Eni per l’innovazione attraverso lo sviluppo e l’implementazione di tecnologie distintive compatibili con l’ambiente che assicurano un’attività industriale economicamente sostenibile nel lungo termine, e con una forte riduzione delle emissioni dell’impianto.

L’impianto produce green diesel, green nafta, GPL e potenzialmente anche jet fuel. È attualmente alimentato da oli vegetali, ma in seguito è previsto l’utilizzo anche di biomasse non in competizione con gli usi alimentari.

Una realtà in continua crescita, che sicuramente ha in serbo novità anche per questo nuovo anno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>